New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Depeche Mode: Should Be Higher (Delta Machine, 2013)
Un fotogramma dal video live del brano

Depeche Mode
Should Be Higher (Delta Machine, 2013)

Instant classic.

Se è vero che Dave Gahan non scrive spesso per i Depeche Mode, è altrettanto vero che, quando accade, il risultato non passa inosservato. Dopo Suffer Well e Hole To Feed, Should Be Higher è il terzo indizio che provano qualità significative di Gahan anche come autore, per quanto centellinate con parsimonia (ma che trovano comunque spazio nei side project e nei lavori solisti). A co-firmare il brano, qui, c’è Kurt Uenala, già da tempo collaboratore della band: un fonico/produttore/musicista svizzero, trapiantato a New York, che ritroveremo anche tra i credits di Spirit, il disco del 2017.

Come ha raccontato lo stesso Gahan, che ha un passato da ex tossico ed ex alcolista, la canzone ha un’origine decisamente autobiografica, incentrata sui meccanismi mentali tipici di chi è uscito dal tunnel delle dipendenze ma sa quant’è facile trovarcisi nuovamente dentro. “Era la vigilia di Natale, ero in un bel ristorante, tutti bevevano. Ho pensato: ‘Perché non posso semplicemente bere un bicchiere di vino?’ Ma non lo faccio più, perché anche un bicchiere apre un intero vaso di Pandora. La mia mente pensa immediatamente - posso osare di più. Ecco di cosa parla Should Be Higher, ecco perchè quella frase, “Le bugie sono più attraenti della verità .’

E in effetti quei versi - Your lies are more attractive / Than the truth / Love is all I want / Your lies are written down there / In your book / Love is all I want - sono il cuore della canzone: non solo perchè sono i versi del ritornello, ma proprio dal punto di vista semantico. Sembrano saperlo bene anche i fan, quelli coi capelli bianchi come i ragazzini, che dal vivo cantano il pezzo a squarciagola, riservandogli la stessa considerazione tenuta per i grandi classici della band. Nè, a sua volta, deve essere un caso che il video ufficiale, firmato dal solito Anton Corbijn, sia stato realizzato montando le riprese del concerto di Berlino del Delta Machine Tour del 2013, e che l’anno successivo verrà pubblicato in dvd come - indovinate un po’? - Live in Berlin.

Should Be Higher Depeche Mode Depeche Mode 

↦ Leggi anche:
Traccia: Depeche Mode: Ghosts Again
Storia: Depeche Mode: the best of the rest
Traccia: Depeche Mode: Where's The Revolution?
Traccia: Humanist (feat. Dave Gahan): Shock Collar
Traccia: Martin Gore: Mandrill
Traccia: Stella Rose: Muddled Man

Siamo su Substack! Iscriviti per ricevere la newsletter e sapere quando pubblichiamo nuovi contenuti!