New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Depeche Mode: Corrupt (Sounds of the Universe, 2009)
True blood: Martin Gore e Dave Gahan si disputano chi deve cantare il prossimo pezzo.

Depeche Mode
Corrupt (Sounds of the Universe, 2009)

Less is more.

Spesso capita che le imperscrutabili strategie delle case discografiche scommettano tutto su certi brani in realtà secondari, a discapito di altri ben più interessanti. Nel caso di Sounds of the Universe decidete voi le tracce appartenenti alla prima categoria (chi ha detto Peace?); quanto alla seconda, di certo Corrupt è una di quelle.

Corrupt (originariamente Corruption, poi qualcuno deve aver pensate che less is more è un principio sempre valido in ogni contesto) è musicalmente uno di quei tanti pezzi che tradiscono le radici rock’n’roll dei Depeche Mode, a prescindere dalla quantità di elettronica che normalmente ricopre i loro brani. Appartiene alla stessa schiatta delle varie Never Let Me Down Again, Personal Jesus, I Feel You, Condemnation: brani pieni di groove che rimandano a una tradizione decisamente più longeva del solo synth-pop.

Lo si può cogliere bene dalla versione più spoglia di questa registrazione in studio, così come apprezzarne il tiro notevole dal vivo in quest’altra versione. Se si esclude la take in studio, l’unico video ufficiale del brano è quello realizzato in collaborazione con HBO per promuovere la serie True Blood: interessante, ma chissà cosa avrebbe potuto cavarne fuori il buon vecchio Anton Corbijn.

Depeche Mode 

↦ Leggi anche:
Traccia: Depeche Mode: Ghosts Again
Storia: Depeche Mode: the best of the rest
Traccia: Depeche Mode: Where's The Revolution?
Traccia: Humanist (feat. Dave Gahan): Shock Collar
Traccia: Martin Gore: Mandrill
Traccia: Stella Rose: Muddled Man

Siamo su Substack! Iscriviti per ricevere la newsletter e sapere quando pubblichiamo nuovi contenuti!