New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Nicky Wire: Contact Sheets
Quell'insana passione per il leopardato

Guardare al proprio passato per sperare in un futuro migliore.

Nicky Wire aveva esordito nel lontano 2006 con un lavoro intitolato I Killed the Zeitgeist che aveva fatto pensare – all’epoca, visto il buon riscontro – all’inizio di una brillante carriera solista.

Invece, niente di tutto questo: Nicky si è limitato a continuare a scrivere i testi per i Manic Street Preachers, ormai da molti anni da solo, vista la misteriosa scomparsa nel 1995 di Richey James Edwards (poi dichiarato presunto morto nel 2008), con il quale spesso si alternava nella realizzazione delle liriche.

Sono passati tanti anni (addirittura diciassette, che musicalmente sono quasi due ere) e mai avremmo pensato che potesse tornare a pubblicare qualcosa. Al contrario, eccolo qua a sorprenderci con questo brano che nella linea melodica e nell’interpretazione finisce per farci venire subito in mente gli Echo and the Bunnymen, e ti cattura subito al primo ascolto.

Non scopriamo certo oggi che Nicky Wire ci sa fare con le parole (una dote di famiglia, visto che il suo fratello maggiore Patrick Jones è un affermato poeta e drammaturgo, oltre ad aver realizzato anni fa parecchi videoclip proprio per i Maniac Street Preachers), ma quello che colpisce maggiormente qui sono la musica e i suoni, caldi e avvolgenti, perfetti per esprimere l’insicurezza riguardo al suo futuro amoroso che contemporaneamente viene cantata.

A volte guardare indietro invece che avanti è la scelta migliore: un percorso a ritroso per recuperare le proprie convinzioni e le proprie emozioni nella speranza di riscoprire i momenti migliori dai quali poter ricominciare.

Nicky Wire Manic Street Preachers 

Vuoi continuare a leggere? Iscriviti, è gratis!

Vogliamo costruire una comunità di lettori appassionati di musica, e l’email è un buon mezzo per tenerci in contatto. Non ti preoccupare: non ne abuseremo nè la cederemo a terzi.

Nelle ultime 24 ore si sono iscritte 1 persone!