New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Lael Neale: In Verona
Il lato giusto da cui guardare il cantautorato moderno

Sì, Giulietta può fare a meno di Romeo.

In certi casi riconosci un “bagaglio” estetico indagandone la provenienza. Questione di omaggi dichiarati come di ammiccamenti nascosti, di trasfigurazione e intrecci con il vissuto: così è per Lael Neale, arrivata a Los Angeles dalla Virginia rurale con una manciata di belle speranze per faticare a scrollarsi di dosso il country abbigliato indie pop dello slavato disco di esordio.

Lasciati altri due LP nel cassetto, con la risolutezza delle cantautrici appassionate, piene di idee e di voglia di mettere anima e vita nell’arte, eccola passare alla Sub Pop. In Acquainted with Night emergevano una chiave intimista, il minimalismo lo-fi e le canzoni costruite su un omnichord dopo il ritorno a casa che rappresentano il terreno di coltura anche del terzo e risolutivo album.

In Star Eaters Delight il talento di Lael matura in pieno, guardando il mondo alla giusta distanza per ricavarne significati, epifanie, scelte felici, direzioni che portano altrove. Infilando un gioiello dietro l’altro, la ragazza si avvale della regia/collaborazione di Guy Blakeslee poggiando tutto su una ritrosia apparente, su efficaci arrangiamenti all’insegna del “meno è più” e su un’espressività che conquista poco a poco. Tra echi di Suicide e Velvet Underground, folk albionico girato new wave, visioni di Nico in abiti elettropop, spicca la sensazionale In Verona, dove gli Spacemen 3 danzano con Laurie Anderson, citando Shakespeare per rivelarci che nel cielo è apparsa una nuova stella. L’augurio è che possa brillare a lungo.

Lael Neale 

Siamo su Substack! Iscriviti per ricevere la newsletter e sapere quando pubblichiamo nuovi contenuti!