New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Circa Waves: Never Going Under
I capelli sono importanti

Ancora uno degli effetti collaterali della pandemia.

Dice Joe Falconer di aver composto il pezzo durante la pandemia, in un momento in cui era in botta per i Dandy Wharols (quelli di Bohemian Like You), The Weeknd e con la musica sintetica degli anni ‘80. Diciamo noi che i Circa Waves sono bravi, ma non sono nulla di speciale: sanno fare bene la loro cosa, che è poi un indie pop molto pop e non troppo indie, ma davvero non spiccano rispetto al mare magnum di band inglesi venute su nel dopo britpop.

Va però loro riconosciuto di aver imparato bene l’arte di confezionare singoli con tutte le caratteristiche del caso: forse ricorderete Jaqueline, un pezzo meravigliosamente sbarazzino, e, ancora prima, Fire that Burns e Fossils, e una manciata di altri assi nella manica che il gruppo sa rivendersi bene live. Never Going Under è un brano di tale schiatta: due minuti di rock’n’roll tirato, con una bella linea di basso in primo piano, come si usava un po’ di tempo fa e come di tanto in tanto la moda ripropone, e una cassa dritta e quadrata tanto prevedibile quanto efficace.

Uno di quei pezzi di cui ogni tanto c’è bisogno.

Circa Waves 

Vuoi continuare a leggere? Iscriviti, è gratis!

Vogliamo costruire una comunità di lettori appassionati di musica, e l’email è un buon mezzo per tenerci in contatto. Non ti preoccupare: non ne abuseremo nè la cederemo a terzi.

Nelle ultime 24 ore si sono iscritte 3 persone!