New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

100 gecs: Dumbest Girl Alive
Quelli strani dell'ultima fila

Stupido è chi lo stupido fa.

Potremmo accendere la TV, sintonizzarci a caso su uno dei tanti telegiornali e ingozzarci di news su rivolte e ribellioni varie, ma l’unica protesta di cui ci frega un minimo, in realtà, è quella dei 100 gecs contro i canoni della musica.

L’ideale che guida il duo statunitense? Detto in maniera brutale: fare il cazzo che gli pare. Dissipare le regole, stuprare gli strumenti, rivoltare i sintetizzatori, prendere il giocattolo del fratellino, campionarlo e costringerlo a diventare una hit che balla sulla linea di fuoco tra il meme, il surreale, l’orecchiabile e l’assuefacente.

Dumbest Girl Alive spalanca con un calcio il portone di 10,000 gecs, seconda opera picassiana di Dylan Brady e Laura Les, e lo fa con un riffone hard rock – la sei corde è l’arma in più rispetto al predecessore discografico – che galoppa su una sorta di kick riverberato debitore della dubstep.

Ma questo è solo l’intro: il sound si disperde tra le onde di un arpeggio annacquato che pare un tribute a Lil Uzi Vert, la Les ci (t)rappa sopra – passateci il termine – come quest’ultimo, sciorinando lyrics dall’elevato potere perculatorio: «If you think I’m stupid now / You should see me when I’m high / And I’m smarter than I look / I’m the dumbest girl alive».

Pezzo che anticipa il progresso dell’anarchica matassa dei 100 gecs: l’hyperpop non rimane confinato tra argini elettronici, ma sfonda il recintato, colonizza il rock, lo sfida e lo ingurgita, portando avanti il carrozzone più sgangherato, folle e interessante della musica alternativa mondiale con sempre più irriverenza e passione nell’andare contro corrente.

Fottutamente, stupidamente meravigliosi.

100 gecs Dylan Brady Laura Les 

Vuoi continuare a leggere? Iscriviti, è gratis!

Vogliamo costruire una comunità di lettori appassionati di musica, e l’email è un buon mezzo per tenerci in contatto. Non ti preoccupare: non ne abuseremo nè la cederemo a terzi.

Nelle ultime 24 ore si sono iscritte 1 persone!