New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Beautify Junkyards : Dupla Exposição
No, non è il 1970

Quando i fantasmi ti sorridono.

Il folk è una musica popolare, e in quanto tale può rinascere ciclicamente. E se conosce bene le sue radici, arriva lontano mescolando mito e realtà, memoria e nostalgia. Questa la materia con la quale trafficano i Beautify Junkyards, portoghesi in giro da un decennio e finalmente approdati alla maturità. Partiti rileggendo brani altrui in larga parte provenienti dal folk britannico d’antan, si sono spinti un passo oltre grazie a una calligrafia sempre più persuasiva e – aggiunti aromi di tropicalismo – si sono stabiliti presso la Ghost Box, etichetta britannica di culto che ha fatto della hauntology una bandiera.

In tal modo hanno confermato la natura di anello della catena che dagli Stereolab conduce lungo una serie di nicchie temporali parallele dove incontriamo spiriti affini come Movietone e Pram, Broadcast e Vanishing Twin. Benché con diverse sfumature, ognuno ha costruito la propria estetica – sonora e non – da brandelli di un passato mai vissuto in prima persona fondendo concezioni trasversali del pop, ricami elettroacustici, atmosfere filmiche, psichedelia ed elettronica.

↦ Leggi anche:
Storia: Can: uomini del ventunesimo secolo
Storia: I suoni attualissimi della centrale elettrica dei Kraftwerk
Storia: L'ars longa dei NEU!
Traccia: Vanishing Twin : Big Moonlight (Ookii Gekkou)

Senza mai soccombere al revival – anzi, utilizzando i riferimenti come punti di partenza verso una personalità sfuggente e mercuriale – Dupla Exposição trasferisce dei Can ingannevolmente distesi tra i solchi di A Saucerful of Secrets – e poi solarizza la pellicola con bagliori da horror primi anni ’70 – in una magia che ci lascia in ugual misura inquieti e confortati. Come se durante una visita in una villa stregata decidessimo di chiuderci dentro e gettare via la chiave.

Beautify Junkyard Stereolab Can 

Siamo su Substack! Iscriviti per ricevere la newsletter e sapere quando pubblichiamo nuovi contenuti!