Tracce

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Godspeed You! Black Emperor: East Hastings
I precursori delle costellazioni
↤ Tracce

All’inizio era il post-rock.

Godspeed You! Black Emperor
East Hastings

Quando si parla della nuova scena musicale di Montréal non si può non partire da uno dei suoi nomi di culto. Da coloro che, seppur senza i grandi numeri di vendite o clamori, hanno comunque cambiato l’intero panorama musicale successivo. Almeno per quanto riguarda il nuovo corso del rock: quello che molti chiamano – generalmente – post-rock.

I Godspeed You! Black Emperor, una delle formazioni fondamentali degli ultimi vent’anni, hanno semplicemente fatto scuola, con la loro miscela di orchestrazioni post-apocalittiche, crescendo magniloquenti e una personalizzazione intima e malinconica di quello che può essere il trascendere i generi. Sul serio.

↦ Leggi anche:
Godspeed You! Black Emperor: Government Came (9980.0kHz 3617.1kHz 4521.0 kHz)

East Hastings è forse la loro canzone di punta, se così si può dire per quanto riguarda un tipo di musica come questo. Ciò che ne caratterizza prettamente gli intenti, il sound, il colore, i timbri a cui si fa riferimento. In poche parole: la canzone che si fa ascoltare all’amico quando non sa di cosa stai parlando e vuoi convincerlo che questa sia roba forte.

F♯ A♯ ∞, il primo vero album dei GY!BE, esce nel 1997 per Constellation Records, fondata proprio quell’anno, e la cui filosofia aziendale si basava su valori anticapitalisti, antiglobalisti e apertamente schierata contro le major. Non male come inizio della storia, no?

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

 

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist:


Un grazie a chi ci sostiene!
Humans vs Robots parla di musica dal 2016, e cerca di farlo bene. E lo possiamo fare grazie a chi ci sostiene abbonandosi, e garantendo che articoli come questo possano essere letti da tutti.

Sei già abbonato? Accedi!


.