Tracce 

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Storie 

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.
MADVILLAIN: Meat Grinder
Madvillainy – 2004
↤ Tracce

Pezzi grossi uniscono le forze.

Dumile al mic e un’altra leggenda hip hop alle macchine: per il progetto MADVILLAIN infatti ecco la collaborazione con Madlib, vale a dire il produttore abstract-HH più geniale e croccante insieme a J Dilla.

22 tracce brevissime, aria da blaxploitation e consuete citazioni fumettose. La voce di Dumile è sfatta e cavernosa, graffiata da troppe sigarette, e segue un flow ipnotico e monotono dal vago retrogusto psichedelico, infarcendo il tutto con una serie di virtuosismi e wordplays praticamente infinita e di altissimo livello.

Sarà cult istantaneo per tutti i seguaci del genere, e non solo – probabilmente l’apice qualitativo di tutta la produzione di Dumile.

Meat Grinder, con il suo inestricabile schema rimico interno, è uno degli esempi migliori per cogliere la bontà di penna del rapper. Poi certo, c’è anche un beat di Madlib che eccelle nell’eccellenza, con un giro di basso a dipingere un groove di depravata sonnolenza. What else?

//