New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Iron Maiden: Como Estais Amigos
I tempi bui dell'undicesimo tassello virtuale

Se vivessimo per altri cento anni, amici, niente lacrime.

Un brano che riassume tutto il concetto della celebrazione di un tesoro sepolto. Da fan e per i fan. Senza aver paura di ricorrere a certi termini fondamentali per la disamina.

Primo. Il periodo peggiore. L’album peggiore, probabilmente. O uno dei presunti tali. E – povero lui – anche l’ultimo cantante dei Maiden che in genere si ricorda per importanza (giudizio sicuramente immeritato), il caro e vecchio Blaze Bayley: scelta che all’epoca risultò stravagante proprio per il contrasto estremo tra le tonalità del moro e quelle del biondo. Il perfetto punto di partenza, dunque, per cercare dell’oro.

↦ Leggi anche:

Secondo. Un pezzo che non presenta musicalmente nulla di stravagante – non è un singolo, non è stato mai fatto dal vivo (nemmeno nello stesso tour di Virtual XI) – ed è facilmente finito nei dimenticatoio. Un brano, però, che mostra un certo cuore e una bellezza intrinseca, grazie all’umiltà e alla semplicità che sgorga da liriche intense come quelle del refrain, scritte da Blaze su un taccuino poco prima di una data in Sud America. «If we live for a hundred years / Amigos, no more tears».

La linea vocale è perfettamente coerente col suo timbro, senza tentare di emulare Bruce come – a volte – nel, comunque buono, The X Factor aveva provato a fare (era ancora troppo fresco il cambiamento), lasciando a Steve Harris il compito di congegnare perfettamente il tutto. Senza fronzoli, diretto e capace di rimanere nel cuore di tutti coloro che non si erano rabbuiati dopo l’abbandono di Dickinson.

Iron Maiden 

Siamo su Substack! Iscriviti per ricevere la newsletter e sapere quando pubblichiamo nuovi contenuti!