New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Fugazi: Waiting Room
È una sala prove o un negozio di dischi?

MacKaye e Picciotto come i Simon & Garfunkel del punk.

Ok, i Fugazi sono una band imprescindibile per moltissimi generi, la loro produzione ha infatti intaccato ed è stata il cardine per numerose etichette generiche che le sono state attribuite. Ed è vero che sono moltissimi i pezzi fondamentali della band di Washington D.C. A rischio di essere ovvi, tocca dire le cose come stanno. Nonostante, in termini di importanza e influenza, la produzione intera dei Fugazi sia stata a dir poco fondamentale, non si può negare come il pezzo di più grande successo sia anche uno dei più importanti partoriti dalla band di punta della Dischord.

Waiting Room è un inno post-hardcore, con influenze reggae/ska, e rappresenta al meglio la commistione perfetta avvenuta da quelle parti. Da lì in poi, tutto quello che Ian MacKaye e Guy Picciotto hanno messo insieme negli anni ‘80 sarà degno di assoluta venerazione. Il giro di basso, poi, è da annali delle intro e i secondi di silenzio a 0:22 sono quelle genialate che tutti i format chiamerebbero stupidamente “errori”.

La canzone è stata pubblicata per la prima volta come traccia di apertura del loro omonimo EP di debutto nel 1988, e successivamente inserita nell’album compilation 13 Songs. Poi coverizzata a destra e a manca (senza mai essere stata superata), ha anche goduto di un notevole successo commerciale, pur non essendo mai uscita come singolo.

Niente merch, concerti da 5 dollari, ideologie DIY e un’idea di musica che non poteva disfarsi di tutto quello che le girava intorno, e allora ne è stata parte a modo suo. L’epopea della Dischord Records arriva qui al suo punto di estrema importanza, successo, valenza specifica. Chi l’avrebbe mai detto che era già tutto nella sala d’aspetto?

Fugazi 

Ricevi le newsletter di Humans vs Robots. Scrivi qui sotto la tua mail e clicca "Iscrivimi".

Nelle ultime 24 ore si sono iscritte 2 persone!