New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

U-Men: la band infuocata che metteva d’accordo tutti.

A detta di molti testimoni del tempo, tra il 1983 e il 1987 a Seattle c’era solo una band a dominare le conversazioni e i locali underground: gli U-Men.

Ipnotici, frenetici, devastanti; era impossibile non essere risucchiati nel loro assurdo mondo dark.

“Punk che pisciavano nelle vasche da bagno ai party; vigilantes che importunavano i senzatetto brandendo armi finte; studenti del college, businessmen in cerca di aria nuova: tutti loro gravitavano intorno agli U-men. In tutto, forse, duecento persone”. Questo ricorda di loro Mark Arm dei Mudhoney, degno testimone dell’epoca.

Dopo aver affidato i loro esordi alla Homestead Records, che a quel tempo aveva anche Nick Cave, Sonic Youth e i Big Black, gli U-Men avevano tentato di andare in tour. Un tentativo che avrebbe, complice la fame e gli stenti, corroso i rapporti interni, portando al loro scioglimento.

Con i Malfunkshun di Andy Wood, gli U-Men avevano in comune un posto di riguardo in Deep Six, la compilation ritenuta a tutt’oggi un’incisione essenziale per della storia del grunge.

Si pensava che mai più nulla, del loro ristretto repertorio, sarebbe venuto alla luce. E invece, trent’anni dopo, la Sub Pop fa il miracolo: pubblica un’antologia (dal titolo U-Men) con doppio cd / triplo vinilem cinque inediti e un booklet con interviste e foto. Una perla imperdibile per quei pochi che hanno colto l’essenza degli U-Men.

Fatevi inglobare dal loro mondo assurdo. Non è mai troppo tardi.

The U-Men 

Siamo su Substack! Iscriviti per ricevere la newsletter e sapere quando pubblichiamo nuovi contenuti!