Tracce 

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Storie 

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Andy Wood

La leggenda mancata dei Mother Love Bone

Andy Wood è la leggenda mancata di Seattle. La sua storia è tanto affascinante, quanto malinconica; esattamente com’era lui, eternamente diviso tra la luce e l’oscurità. Andy Wood era la voce di una band di nome Mother Love Bone; una band dalla carriera breve e tormentata, che ha visto il suo treno deragliare, a un passo dal traguardo: il successo mondiale. Fortunatamente, non era un treno che passava una volta sola. Dopo la morte prematura di Wood, avvenuta nel marzo del 1990, i due Mother Love Bone Stone Gossard e Jeff Ament sarebbero risorti dalle ceneri della loro ex band, fondando i Pearl Jam assieme a un nuovo cantante, Eddie Vedder, “the new kid in town”, come lo chiamavano quelli di Seattle.

Il libro “Andy Wood, L’Inventore del grunge”, di Valeria Sgarella per Area 51/Ledizioni racconta la storia di Wood, il suo ruolo fondamentale nella nascita del genere grunge, e tutti quei magici intrecci che avrebbero portato alla genesi dei Pearl Jam. Questa playlist, realizzata e commentata dalla stessa Valeria, ci accompagna nei vari quartieri, scantinati, locali di Seattle, che Andy, in qualche modo, ha toccato; e in cui ha lasciato il segno.

Un grazie a chi ci sostiene!
Humans vs Robots parla di musica dal 2016, e cerca di farlo bene. E lo possiamo fare grazie a chi ci sostiene abbonandosi, e garantendo che articoli come questo possano essere letti da tutti.

Sei già abbonato? Accedi!