New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Urali: I Forgot about the Plains
Un riminese tra Asia e Europa

Urali
I Forgot about the Plains

Musica che si snoda intensa come una catena montuosa.

Quella chitarra, quella voce, quelle botte a percuotere mantenendo la ritmica. Ivan Tonelli quando si fa portavoce di Urali lo fa con grazia e intensità e oggi, con I Forgot about the Plains, ci fa capire che a settembre ci saranno delle interessanti novità da parte loro.

Intanto sceglie una cresta non troppo impegnativa ma da non sottovalutare, un’anima doppiata a raddoppiarlo e l’impressione che tutto possa rompersi da un momento all’altro. Musica emozionale ed emozionante che non si presta a semplici ascolti ma che richiede attenzione, cura e amore. Del resto, una volta terminata la canzone il pensiero è immediatamente quello di farla ripartire, di tirar fuori dallo scaffale i dischi di Geoff Farina e dei fratelli Kadane, oppure di Julie Doiron.

La sensazione che anche in Italia esista una periferia dell’anima dove potersi confidare dando al mondo il proprio pensiero, condividendo ogni battito del proprio cuore, ogni rimpianto, ogni lacrima. Dimenticandosi dei piani, dei doveri, del mondo intero, vivendo a fondo il momento. Del resto è così che si incontrano le anime gemelle, le svolte, gli incroci decisivi.

Dando (Evan) tutto a cuore aperto.

Urali Ivan Tonelli Urali 

Siamo su Substack! Iscriviti per ricevere la newsletter e sapere quando pubblichiamo nuovi contenuti!