New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Elaphi: The Wind
Quattro bravi ragazzi

Un po’ d’Italia all’ombra del Temple Bar.

Elaphi è il nome di una band fresca fresca, di stanza a Dublino ma con radici italiane e una spruzzata di Svezia dietro le pelli. Sara Barberio (voce e chitarra) è la portavoce che trova in Federico Camici (basso, già con Motta, Piotta e Carotone) Jacopo Stofler (chitarra) e Grim Nordahl (batteria) la solida base per lasciarsi andare liberamente alle interpretazioni canore.

Dopo un paio di singoli hanno pubblicato un EP di tre brani, di cui The Wind è il pezzo conclusivo. Le coordinate sonore sono varie, ma si muovono comunque in quella zona che una volta veniva chiamata indie (oddio, pure ora lo chiamano così all’estero: è da noi che il termine è stato scippato per descrivere ben altro), tra Slowdive, Radiohead, Sigur Rós… insomma, ci siamo capiti.

The Wind è un pezzo intenso, sognante e con una forte densità malinconica, che si sviluppa pian piano prendendosi tutto il tempo necessario per entrare sottopelle e trasportare l’ascoltatore nella polaroid in bianco e nero di un testo tutt’altro che allegro. Se da una parte manca quel guizzo che riesca a far spiccare gli Elaphi in mezzo alla moltitudine infinita delle band simili, non è difficile riconoscere in loro dei germi stilistici e compositivi che potranno portare nel tempo a vedere il loro nome sempre più in alto nei cartelloni dei festival a tema.

Perché se le note sono sempre sette, è il modo in cui vengono usate che può fare la differenza e la band in questo dimostra di avere molto gusto nel saper dosare come si deve gli ingredienti, senza mai strafare, rendendoli sempre più efficaci a ogni ascolto.

Elaphi 

Siamo su Substack! Iscriviti per ricevere la newsletter e sapere quando pubblichiamo nuovi contenuti!