New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Visions of Atlantis: Monsters
Pirati della Alpi Carniche

Gente che coniuga gli Abba, Jack Sparrow e il metallo sinfonico in una coppa di spumante festaiolo.

Austriaci, belli, pomposi, melodicissimi e inguardabilmente steampunk. Sarò costretto a infilarli nel calderone ghettizzoide del metallo. Del resto escono con Napalm Records, l’etichetta più zuzzurellona della scena heavy. Qui siamo dalle parti del pop epico alla Abba. Monsters – brano dal titolo così minaccioso e magari suggerente polemiche dichiarazioni d’amore verso il diverso – va giù come un bolo di sciroppo al miele, con un vago senso di ribellione nella gola e un ancor più latente calore intestinale successivo. Sembra una cosa poco piacevole descritta così, ma fa bene: il brano dei Visions of Atlantis è quello che si definirebbe un piacere colpevole.

Sappiamo che non è arte di spessore e che una volta scaduti i quattro, orecchiabilissimi, minuti, seguiteremo a vivere la nostra vita senza troppo starci a ripensare, ma nel mentre la canzone rimbalza nei nostri padiglioni auricolari, ci lasciamo cullare dal piacevole ritornello, l’andante veneziano brioso dell’incedere ritmico e gli arrangi vagamente dissonanti. Se vi capita di guardarlo, il videoclip che pare Dracula vs Jack Sparrow è il colpo di grazia.

Il metal sinfonico ha saputo contenere ingredienti in apparenza funesti e indigesti come la voce growl, le chitarre ribassate e i riff martellanti, levigandoli al punto da trasformali in spumante natalizio. E allo stesso modo, è facile ubriacarcisi, con la scusa dell’occasione e della vaga tristezza, appunto, dell’occasione dannatamente festiva. Dopo Monsters la vostra mente farà un rutto poderoso e magari ne domanderà di nuovo. Io vi ho avvertito.

Visions Of Atlantis Visions of Atlantis 

Siamo su Substack! Iscriviti per ricevere la newsletter e sapere quando pubblichiamo nuovi contenuti!