New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Cut Piece: Walk the Dog
Rrriot!

Da Portland, cattiveria e urla.

Una volta si collegava la città alle Sleater-Kinney, oppure a Elliot Smith. Ma oggi, se pensiamo a Portland, Oregon, a sorprenderci sono i Cut Piece. Mary Esquivel, Samantha Gladu, Zach Brooks e Laura Camerato, debutto su Total Punk Records e un singolo, Walk the Dog, che fa capire di che pasta sono fatti.

Una batteria furiosa e scarna, chitarra ruggente e una voce che urla quanto le passa per la testa, il tutto in un’atmosfera sanguigna e oscura, per due minuti scarsi di musica, che potrebbero sembrare pochi per capire come certo suono possa evolvere. Eppure i semi e l’energia buttati in questa sessione validano proposta e visione di un brano ambiguo, dove si faticano a riconoscere i volti e i ruoli, ma ci si dibatte in una situazione malsana di vittima e carnefice: «Been hunting you for weeks and my reach is long / Lemme tell you how to walk your dog / Gonna trap you in my grips, you’re doing it all wrong».

L’intero Your Own Good infatti si conferma schiaffo di violenza e crudezza e rimette Portland sulla cartina con un nuovo livello di ferocia. Well done, Cut Piece! Noi intanto ci guardiamo le spalle.

Cut Piece Mary Esquivel Samantha Gladu Zach Brooks Laura Camerato 

Siamo su Substack! Iscriviti per ricevere la newsletter e sapere quando pubblichiamo nuovi contenuti!