New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Boeckner: Lose
Finalmente metto a fuoco me stesso

A un certo punto si prende il toro per le corna e si parte, possibilmente da soli.

Il primo singolo di Boeckner (alias Dan Boeckner, classe 1978, canadese) prima del suo esordio da solista sembra la riproduzione di un muscolo cardiaco nella giornata in cui dà il meglio di sé. Intenso, gioviale ma comunque sanguinario e sofferente.

Echi bowiani e ambienti di pura new wave romantica, ma giocata con il cuor leggero di chi sa di averci messo tutta l’anima. E allora non resta che prendere il ritmo e muoversi con lui, tra i mille fotogrammi rossi e bianchi e neri, più veloci tra i giri d’elica e gli striduli fraseggi di tastiera, prima che al termine un muro sinfonico salga per coprire il tutto come uno tsunami. Plastica, parate di fiati, cuore buttato oltre l’ostacolo e la sensazione di sentirsi sfatti, stanchi ma felici.

Bello sentire come un musicista tutto sommato classico e che molto si è speso con altri (pensiamo a Wolf Parade, Handsome Furs, Divine Fits, Frankfurt Boys) riesca ancora a cambiare e a suonare personale nel momento in cui inizia a provare a reggere tutto il peso sulle proprie spalle, in solitaria.

Boeckner Handsome Furs Wolf Parade Divine Fits Frankfurt Boys 

↦ Leggi anche:
Traccia: Wolf Parade: Forest Green

Siamo su Substack! Iscriviti per ricevere la newsletter e sapere quando pubblichiamo nuovi contenuti!