New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Amatorski: 20/04
Questi i nostri colori sonori

Segnateveli sul calendario.

Dal Belgio ecco gli Amatorski, che in lingua polacca significa “amatoriale”. Ovviamente la parola va presa in un’accezione propositiva e stimolante, non come definizione di un limite. Del resto se ce n’è uno, di limite, si possono fare due cose: tentare di superarlo o morire a se stessi. E questo trio di belle anime prosperose ha tutti i numeri per abbracciare la modestia del lo fi ed ergerlo oltre i picchi del poetame generalista.

Questo brano, intitolato enigmaticamente come la data di un giorno fatidico, langue nelle prossimità di un gotico guscio in bianco e nero, entro cui resta imprigionata la vecchia ninfa Nico. Sul suo viso merovingio, soffia ora una brezza anni ‘90, qualcosa tra Portishead e il folk islandese.

20/04 è l’invito a una danza autoreferenziale, mentre fuori la pioggia graffia il vetro e i cattivi pensieri trasudano dalle pareti in macchie bluastre ideali per uccidere un asmatico dell’esistere. Il brano coccola e culla il cuore malato di Julian Ross accasciato sui vertiginosi campi da calcio della nostra infanzia. Inne Eysermans, creatrice, interprete surgicale e spettrale imbonitrice di questa nenia elettrica per autostoppati dalla vita, ci sorride dentro le orecchie, come direbbe Kandinskij.

Amatorski Inne Eysermans 

Siamo su Substack! Iscriviti per ricevere la newsletter e sapere quando pubblichiamo nuovi contenuti!