New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Lucifer: Slow Dance In A Crypt
Occulti ma con quel tocco di classico

Cosa fare in una cripta di sabato sera.

I Lucifer sono tra i pochi sopravvissuti al mappazzone occult rock colato fuori dalla grossa marmitta dell’underground, l’indomani del successo del primo album dei Ghost. All’inizio degli anni Dieci del nuovo millennio, sono spuntate band anche molto valide con una front-girl che sembrava uscita da un film della Hammer e un mix musicale di vecchio rock, messe nere e pulp culture. Peccato sia tutto finito, ormai.

Ma non per i Lucifer, divenuti la domestica alcova creativa di Nicke Andersson (Entombed, The Hellacopter) e la notevole Johanna Sadonis, ex comprimaria del duo rivelazione The Oath, e ormai coniuge inveterata del batterista svedese più geniale e incostante di tutto il death roll. Il cammino dei due sta progressivamente distanziandosi dal contesto esoterico-erotico-metallico, per una rassettata sempre più insistita intorno al furbesco nostalgic rock.

Slow Dance in a Crypt, al di là del titolo alla Autopsy/Rob Zombie è un gran bel lento ballabile sotto una pioggiolina leggera di sangue di maiale. Ricorda un po’ lo stile poderoso e da romantico discount dei mitici Grand Funk Railroad, quando avevano la botta depressiva, ma fa pensare soprattutto a una delle più grandi e purtroppo defunte occult band dell’ultimo decennio: i Devil’s Blood, che Satana li abbia in sotterranea gloria.

Lucifer Nicke Andersson Johnanna Sadonis 

↦ Leggi anche:
Traccia: Lucifer: Bring Me His Head
Traccia: Lucifer: Ghosts

Siamo su Substack! Iscriviti per ricevere la newsletter e sapere quando pubblichiamo nuovi contenuti!