New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Ihsahn: Twice Born
Sono lontani i tempi dei roghi eh?

Maturità significa mettere in pratica i sogni adolescenziali.

La grandezza degli Emperor è stata quella di fare un album diverso dall’altro, cosa non facile in un mondo (quello del black metal) davvero rigido, pur con un campo d’azione consistente. E ogni disco aggiungeva qualcosa, non solo al loro sound, ma al genere tutto. Per questo sono stati fondamentali nel contesto della musica estrema: hanno innovato, si sono evoluti, hanno allargato gli orizzonti.

Lo stesso si può dire per la carriera solista di Ihsahn, classe 1975, che di loro era (o tenendo conto delle letali apparizioni unicamente live attuali è) la voce e l’anima.

Arrivato all’ennesima prova, il Nostro ha finalmente reso reale ciò che per decenni era “solo” sintetico. Il black metal sinfonico stavolta è davvero tale, con una vera e propria orchestra a disposizione (tanto da fare uscire diverse versioni dello stesso brano: quella classica e quella, appunto, orchestrale) e un senso cinematografico che permea tutto il lavoro. Impossibile non rimanere completamente affascinati di fronte al connubio perfetto tra due mondi solo apparentemente distanti, per un risultato organico davvero convincente che spazza via i pur volenterosi tentativi fatti in passato da altri colleghi (vedi Dimmu Borgir).

Vero che in questo caso i brani nascono proprio con questo intento, e gli archi non sono qualcosa di posticcio, ma resta comunque incredibile quanto il norvegese sia riuscito a rendere il tutto fluido e coerente. Due i singoli scelti in attesa del disco (questa Twice Born e il precedente Pilgrimage to Oblivion), platter che porterà il suo nome in uscita a metà febbraio, per quello che probabilmente sarà l’album da battere in campo estremo nel 2024.

Ihshan Emperor 

↦ Leggi anche:
Traccia: Ibaraki (feat. Ihsahn) : Tamashii No Houkai

Siamo su Substack! Iscriviti per ricevere la newsletter e sapere quando pubblichiamo nuovi contenuti!