New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Suffocation: Delusions of Mortality
Dateci un solo motivo per cambiare

Suffocation
Delusions of Mortality

Altro giro, altro massacro.

Probabilmente il vero grande inganno del death metal, guardando ai padri di questo genere, è che sembrava davvero la fine di tutto. Artisti come i Cannibal Corpse, i Deicide, i Morbid Angel e i Suffocation, hanno portato – con i loro primi e ormai grandi classici del metallo – i confini tecnico-fisici e morali a dei livelli talmente esasperati, da far credere che, oltre quelle barriere, non ci sarebbe stato probabilmente altro. Il torto di queste band – e a maggior ragione di chi ancora oggi copia in modo certosino le formule che hanno creato e messo a punto – è quello di non spingere il pubblico oltre quel dirupo su cui ci hanno trascinato nel 1988-91.

I Suffocation sono ancora tra noi, non hanno mai smesso di tenere alta quella tensione oppressiva e sfiancante di Effigy of the Forgotten e – nonostante gli anni che aumentano, così come i chili, la noia, la bulimia dello streaming gratuito – restano sempre lì, non recedono e non avanzano. Sono bloccati. La voce di un loro altro passo discografico, al tempo in cui la musica metal estrema era presa dannatamente sul serio, avrebbe impensierito le mamme, i preti e i metallari benpensanti, perché sembrava non esserci altro che il vuoto dell’assoluta disperazione oltre quelle ritmiche, quei gutturalia e quei riff iperionici. Oggi invece sappiamo che sarà solo un altro passo sul posto, sempre calpestando l’ultima zolla prima dell’oblio nero e famelico, che nel silenzio attende pazientemente il suo boccone, come un gatto lovecraftiano.

Delusions of Mortality è l’ennesimo esempio ormai brevettato di apocalisse in musica, è un’invocazione psicodrammatica della morte e sornionamente ne declama la deludente mancanza di risposte. Diciamo che rispetto ad altre band del genere, questo brano – e c’è da scommettere anche il resto del disco – è un ennesimo disperato colpo sulla solita mattonella, ma dato con la rabbia e il peso di chi vorrebbe la fine per davvero e spera solo di sprofondar giù perché ha paura di saltarci dentro.

Suffocation 

Siamo su Substack! Iscriviti per ricevere la newsletter e sapere quando pubblichiamo nuovi contenuti!