New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Lord of the Lost: Shock to the System
Pronti a shockare il sistema

Dall’Eurovision alle intrigate maglie della memoria cyberpunk di Billy Idol.

Dai palchi sfarzosi e un po’ olezzanti di segatura dell’Eurovision Festival, questi giovani ariani cazzuti sparano una reinterpretazione vitaminizzata del vecchio classico bleso di Billy Idol. Shock to the System aveva fatto la sua irruzione sulla scena nel 1992, durante la febbre ghiaccia del cyberpunk. Il rocker inglese veniva da un incidente quasi mortale e, grazie alla chirurgia plastica e una buona dose di culo, era riuscito a rituffarsi nella mischia del rock-biz. Era perfetto per interpretare la nuova generazione cyborg a ridosso dell’Apocalisse. Una specie placcata, pronta a sostituire gli uomini, ormai destinati alla bocca della balena collodiano.

I Lord of the Lost non si inventano chissà cosa: mettono solo il pepe rigenerante a un brano che magari mancava di profondità nei suoni, così asettici e strizzati nella digitalizzazione, ed era troppo in anticipo sui tempi. Oggi più di ieri il pezzo spacca e offre la possibilità a una band in cerca di credibilità presso il pubblico rock più conservatore di mettere un piede nel suo raggio di elezione.

Questa Shock to the System, con la sua anarchia danzereccia – fatta di creste al vento, motociclette sgommanti lungo strade bagnate di liquami industriali –, è l’edizione ritradotta nel 2023 per un pubblico che ormai veleggia a vista dietro il muraglione di Jerico del post-post-post-pist! E pistare, pista eccome, e lo fa su una ruota sola. Le vecchie e chincaglianti mani di Terminator afferrano il nostro testame media-meloide, facendolo annuire e annuire fino a spappolarlo come un pomodoro OGM.

Lord Of The Lost Billy Idol 

↦ Leggi anche:
Billy Idol: Cage

Vuoi continuare a leggere? Iscriviti, è gratis!

Vogliamo costruire una comunità di lettori appassionati di musica, e l’email è un buon mezzo per tenerci in contatto. Non ti preoccupare: non ne abuseremo nè la cederemo a terzi.

Nelle ultime 24 ore si sono iscritte 1 persone!