New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Dokken: Over the Mountain
Abbiamo messo da parte il cannibalismo stinto per suonarla come si deve

Oltre le montagne della vecchiaia c’è una terra senza tempo chiamata rock puro.

I veri fan dei Dokken soffrono in silenzio a vedere come il loro beniamino Don si è ridotto. Prima bastava non guardare le foto nel libretto del CD, poi saltare a piedi pari i video amatoriali del Tubo, ma ora è quasi impossibile nascondersi dietro un dito. Anche su disco il vecchio Dokken non je la fa più. Ogni tanto però un registro canoro in cui sguazzare con la sua pingue mole da eccessi degli anni ‘80 (e non solo) la trova. Parliamo di questa Over the Mountain, per esempio.

Il brano ricorda certe sagge progressioni misurate degli anni di Long Way Home, quando la band non era ancora ridotta a lui + anonimi professionisti e Don poteva permettersi di lavorare con tempo e calma alle magagne, valorizzando in studio il proprio timbro incamato e tessendo una fresca coltre di chitarre su brani non irresistibili ma sentiti e che guardavano al passato degli altri e non al proprio.

Over the Mountain non ha niente da festeggiare. Il passato è passato. Qui c’è una grande epicità che raramente si è sentita nei dischi della band, anche quelli ormai storici. Possiamo risalire a Will the Sun Rise, se proprio vogliamo fare un po’ le pulci al gruppo, ma in questo pezzo c’è soprattutto voglia di imbroccare una grande melodia e servirla fino in fondo. Qui ci si dimentica dei guai che Don ha con la voce e non si pensa neanche alla sua pappagorgia. La musica ci porta via in un tempo senza tempo ed è questo che vorremmo sempre dai grandi della musica, no? Lontano dai guai – i loro e i nostri – in un territorio in cui si torna giovani, forti e coraggiosi. A quel paese il derelitto rock che se la racconta: facciamo magia vera.

Dokken 

Vuoi continuare a leggere? Iscriviti, è gratis!

Vogliamo costruire una comunità di lettori appassionati di musica, e l’email è un buon mezzo per tenerci in contatto. Non ti preoccupare: non ne abuseremo nè la cederemo a terzi.

Nelle ultime 24 ore si sono iscritte 1 persone!