New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Chris Stapleton: What Am I Gonna Do
Lode al Kentucky

Chris Stapleton
What Am I Gonna Do

Country della prateria: quello che non muore mai.

Sono passati otto anni da quando il cantautore country Chris Stapleton ha fatto irruzione nel mainstream della musica country con il suo stellare album di debutto Traveller. Con il suo quinto album in studio, Higher, Christopher Alvin “Chris” Stapleton ripercorre il suono distintivo che ha conquistato gli ascoltatori senza allontanarsi troppo da ciò che funziona e senza l’arguzia ipercostruita di certi suoi contemporanei.

Mentre Traveller è stato elogiato per la sua versione raffinata e modernizzata del country tradizionalista, Higher offre uno stile di produzione più organico. In particolare, la moglie e collega (talento musicale) Morgane Stapleton è accreditata come co-produttrice insieme a Chris e al collaboratore creativo di lunga data Dave Cobb per la prima volta. Sebbene l’influenza di Cobb sia ancora in prima linea, l’LP fornisce alcuni cambiamenti sonori sorprendenti: infuse nel mezzo influenze blues e alt rock e un suono più nitido che cattura la magia della strumentazione registrata in presa diretta, come se fosse un live.

Piccola perla del disco è What Am I Gonna Do, pezzo strappalacrime honky-tonkeggiante, scritto con Miranda Lambert, capace di rappresentare esattamente passato e presente del songwriting country, le sue ambientazioni, le sue tematiche più esemplificative, i suoi toni più semplici e parimenti fascinosi.

Immergersi in Higher non è certo faticoso: pura e semplice musica americana da grande radura e simple life. Kentucky profondo, ripercorso nelle linee di un sentore di single malt e antica prateria. In fondo forse dei lampi, le fronde degli alberi mosse dal vento, una compagna conosciuta in qualche bar, riportata in vita grazie a tre accordi.

Chris Stapleton 

Vuoi continuare a leggere? Iscriviti, è gratis!

Vogliamo costruire una comunità di lettori appassionati di musica, e l’email è un buon mezzo per tenerci in contatto. Non ti preoccupare: non ne abuseremo nè la cederemo a terzi.

Nelle ultime 24 ore si sono iscritte 1 persone!