New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Beartooth: I Was Alive
Cazzo, mi sono dimenticato la camicia buona da mettere al funerale

Bisogna entrare in una bara per sentirsi vivi e provare il dolore di una perdita per cantare il senso di una riconquista.

Per qualcuno l’estate del 2002 non è mai finita. I Beartooth ripartono dalle nenie dei Blink-182 e le glassano con una colata di accordoni elettrorock che aggiungono al brano una maestosità avvolgente. In fondo non siamo davanti a nulla che il teen rock americano non ci abbia già propinato in mille versioni, ma è questa l’epica moderna che viene dai campus, dalle vinerie sulla 42esima strada e soprattutto dalla provincia stanca del cuore bianco degli Stati Uniti, prendere o lasciare. Per loro davvero poco è cambiato in questi anni di vintage e retro-tutto.

Caleb Shomo e compagni di classe partono dal feretro e si lanciano in un inno alla vita o, se vogliamo, al bisogno di sentirsi ancora vivi, in sella al cavallo bianco del destino, sorvolando di sgroppo le siepi infide della sfiga e le staccionate degli esami che non finiscono mai. C’è un senso di conforto in fondo a queste melodie accorate e circolari, come una calda mano che pigiandosi sulla nostra spalla ci conduce fuori dalla chiesetta del funerale, verso il sole che ancora ci riguarda.

Il gruppo in fondo non riesce a convincerci del tutto, sappiamo che dietro quelle barbe e quelle frange alla pasta di zucchero c’è il rinvio di un momento ineluttabile e che la vita non sarebbe vita senza la morte, così come la luce non sarebbe tale senza il buio. L’interruttore che la definisce nel momento stesso in cui scatta, per accenderla o spegnerla, non merita tutto questo vituperio. Fa solo il suo dovere di interruttore.

Beartooth Blink 182 Caleb Shomo 

↦ Leggi anche:
Traccia: Angel & Airwaves: Euphoria
Traccia: Blink 182: Cynical

Siamo su Substack! Iscriviti per ricevere la newsletter e sapere quando pubblichiamo nuovi contenuti!