New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Alan Palomo: Club People
Il sorriso sotto i baffi sporchi di salsa rosa

L’artista una volta conosciuto con il nome di Neon Indian decide di farci ballare.

Neon Indian, da qualche tempo attivo con il suo nome originale Alan Palomo, mette la camicia giusta e si butta in disco.

Club People – dal suo ultimo album, World of Hassle –, con un video animato nel quale una brochure guida un night viveur e un sassofonista malandrino, dimostra come Alan sia più che in grado di giocare con la materia pop al pari dei migliori talenti della classicità francese, anche se il mood è meno goliardico rispetto a un vate come, per esempio, Sébastien Tellier.

Ma la classe e il gusto di Palome sono innati, il tempismo e l’allure anche: basterebbe giusto regolare il nostro orologio interno sul 1983 e scatenarci nelle danze. Certo, a essere sorpresi sui passi più complessi forse converrà tenere pronta qualche vecchia compilation disco per giustificarsi con la propria bella, per poi sorprenderla magari con un’uscita di quelle serie: vestito buono, magari un gilet, cocktail di scampi, pennette alla vodka e Alan in console, l’amico al sax e un’intera pista solo per noi.

Da gustare fino in fondo facendo vibrare il corpo più che il cervello, rimbalzando i problemi con arti che vanno a prendere il volo, mossa dopo mossa.

Alan Palomo Neon Indian 

Siamo su Substack! Iscriviti per ricevere la newsletter e sapere quando pubblichiamo nuovi contenuti!