New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Marika Hackman: No Caffeine
Viaggio nel buio e ritorno

Breve guida per evitare un attacco di panico.

Per riprendere il controllo c’è bisogno di stabilità. Il genere umano ne è consapevole e nel corso della propria esistenza rincorre continuamente la serenità, specie dopo averla improvvisamente smarrita. È un percorso personale, che ognuno costruisce attraverso tentativi ed errori, provando a rimanere a galla nei momenti in cui la corrente è più forte.

L’isolamento forzato dovuto alle restrizioni per l’epidemia di Coronavirus non ha giovato alla salute mentale di Marika Hackman, che a causa di questa situazione ha vissuto più di un periodo di difficoltà. No Caffeine parte da questo senso di disagio e di soffocamento e dalla necessità di ritrovare il controllo per evitare un attacco di panico. L’artista inglese mette così in musica un elenco di azioni da compiere per rimanere ancorati alla realtà e non lasciarsi travolgere. Una tensione di fondo che si inquadra nella struttura del brano e nelle sue sonorità, che trascinano in quel preciso insieme di sensazioni, lasciando nell’aria la percezione di una delicata ricerca dell’equilibrio.

La forza di No Caffeine è proprio questa: permettere di entrare in sintonia con una condizione complessa senza troppe spiegazioni. E godere del potere benefico della musica.

Marika Hackman 

Siamo su Substack! Iscriviti per ricevere la newsletter e sapere quando pubblichiamo nuovi contenuti!