New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Cut Worms: I'll Never Make It
Affogato nelle pene del languore

Cut Worms
I'll Never Make It

L’amore per conto terzi.

Un luna park, un walkman, un racconto agrodolce. Voce e mani sono quelle di Max Clarke, che con una verve vagamente Fifties passeggia: cuffie in testa, camicia rossa, canotta bianca e sguardo piuttosto accigliato. Tutt’intorno la fauna si diverte, lasciando l’impressione – viste le età dei partecipanti – che si tratti di una bizzarra distopia. La signora in viola sta cercando qualcuno, forse è proprio Max il suo spasimante, che canta di non poter vivere senza di lei, spezzato in due dalle pene dei sentimenti. Ma all’incrocio lei è agitata, lui capisce, corre in alto e riesce a vedere il compagno della signora. È un angioletto riparatore, il caro Cut Worms: canta l’amore per gli altri, rimanendo solo in mezzo a giostre che non lo scaldano, facendo quanto dovuto, su accordi lineari, con una voce sentita che sembra venire da un altro tempo, un tempo in cui tutto sembrava funzionare e forse anche lui avrebbe trovato qualcuno all’uscita.

Ma ormai siamo nel 2023, in un mondo dove a garantirgli la sopravvivenza è solo la qualità di una musica che oltrepassa canoni stilistici e annate, diventando subito un classico minore. I’ll Never Make It è una ballata classicissima, fatta di arie passatiste che mai comunque risultano vecchie: roba che a chiudere gli occhi si potrebbe presumere ciuffi e giubbotti, sguardi da duro che si fanno a cuoricino, con una vena di tristezza a rigargli il volto.  Ma non è questo il caso: anche per oggi il nostro Cupido ha fatto il suo dovere e può andarsene a lenire altri dolori e altri amori, altrove. Lo fa da dieci anni, e nel suo lavoro è parecchio bravo: finora nessuno che è stato colpito dalle sue frecce si è ancora mai lamentato.

Cut Worms Max Clarke 

Siamo su Substack! Iscriviti per ricevere la newsletter e sapere quando pubblichiamo nuovi contenuti!