New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Miya Folick: Shortstop
Grrrr!

La voce, il lirismo, la capacità di cambiare in un secondo.

Voce e pianoforte: un’onestà che colpisce per un’artista che sembra possa insidiarsi negli ascolti di chi ama le voci e il “tocco” al di là di generi e steccati.

Miya Folick, da Los Angeles, è in giro dal 2015 e con questa Shortstop costruisce un singolo pressoché perfetto. Ha iniziato con un album autoprodotto per poi finire alla corte di Terrible Records – gestita da Chris Taylor (Grizzly Bear) – e, con questo nuovo disco, presso Nettwerk.

Ma parliamo di Shortstop, ora: prima parte larga, lirica, poi arriva un beat lento e con quello un talking che si fa filastrocca dal sapore lontanamente hip hop ma nemmeno troppo: sono giusto parole dalla melodia cadenzata che avvolge. Tre minuti e poco più per una melodia che si stampa immediatamente nella testa, che rimanda a mille altre ma che, sfogliandola, rimane unica, prova di un’artista in grado di assorbire diverse influenze (l’hip hop, appunto, ma anche il prozac pop di Lana Del Rey e l’emo) facendole sue in un nuovo disegno.

Miya ha la fortuna di avere una voce che emoziona in qualsiasi maniera la utilizzi, gran gusto e la capacità di tenerti all’ascolto. Per metà giapponese e per metà americana ha partecipato insieme agli American Football a una splendida cover di Fade Into You dei Mazzy Star, rivelando di avere uno spettro sonoro ampio come quelli che piacciono a noi, e il fatto che abbia utilizzato Tinder per fondare la sua prima band dimostra che sia quantomai arguta di pensiero.

Per ora ci prendiamo quindi questa Shortstop, andando poi ad approfondire Roach, il suo secondo disco uscito qualche settimana fa, sicuri di trovarci altri gioiellini altrettanto brillanti.

Mazzy Star Lana Del Rey American Football Miya Folick Miya Folick 

↦ Leggi anche:
Traccia: American Football: Silhouettes
Traccia: Lana Del Rey: Chemtrails over the Country Club
Traccia: Lana Del Rey: Doin' Time
Traccia: Lana Del Rey: Fuck It I Love You
Traccia: Lana Del Rey: Love

Siamo su Substack! Iscriviti per ricevere la newsletter e sapere quando pubblichiamo nuovi contenuti!