New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Duff McKagan: This Is the Song
Da sesso droga e rock'n'roll a vecchio saggio riflessivo

Duff McKagan
This Is the Song

Aggrapparsi alla chitarra per stigmatizzare il male interiore.

È passato ormai un po’ di tempo, ma gli effetti del COVID sulle persone cominciano a manifestarsi in maniera decisa. Tralasciando quelli strettamente fisici (problemi gastrointestinali, disturbi del sonno e della concentrazione, tachicardia – solo per citarne qualcuno), è legata al cosiddetto long COVID anche tutta una serie di problematiche psicologiche, dalla depressione all’ansia, passando per l’instabilità emotiva e gli attacchi di panico.

Anche solo nell’ambiente musicale, le vittime di crolli psicofisici continuano ad aumentare, a riprova che non basta essere soddisfatti della propria vita professionale per scampare alla mannaia di cui sopra. Mike Patton, Fernando Ribeiro, Duff McKagan e molti altri sono caduti sotto il peso dell’instabilità mentale, rendendolo pubblico e facendo in qualche modo sentire meno soli coloro che soffrono delle stesse patologie. Proprio il biondo bassista dei Guns N’Roses ha recentemente sofferto di attacchi di panico gravi, e ha deciso di mettersi a nudo scrivendo una canzone ad hoc proprio per cercare di trovare un appiglio.

Il pezzo in sé è piacevole, nel tipico stile acustico di Duff, fatto di melodie e parole semplici che risultano orecchiabili e confortevoli al primo ascolto. Ma è il fine quello che rende il progetto davvero nobile: cercare di sensibilizzare sia chi soffre di questi disturbi, sia chi gli vive accanto. Solo grazie all’affetto e all’aiuto delle persone care si può trovare una strada fuori dal tunnel, e a poco serve far da soli da una parte o bollare il tutto come “menate” dall’altra. Prendersi cura della propria mente è importante tanto quanto farlo del proprio corpo, e se serve aiuto chiedere una mano è il minimo che si possa fare per volersi un po’ di bene. Lode a Duff per aver lanciato un messaggio così ovvio – ma ancora tremendamente tabù – dalla sua posizione mediaticamente privilegiata: forse non aiuterà il mondo a cambiare, ma basta che una persona sola esca dal buco grazie a questa imbeccata sotto forma di ballata e il tutto avrà avuto un senso. Alla fine, riappropriarsi di se stessi è l’unico modo per ricominciare a vivere.

Duff McKagan Guns n' Roses 

↦ Leggi anche:
Traccia: Grace McKagan: Surrender
Traccia: Guns N' Roses: Absurd
Traccia: Mike Squires: Deadly Toxic Nucular Deth

Siamo su Substack! Iscriviti per ricevere la newsletter e sapere quando pubblichiamo nuovi contenuti!