New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Poppy: Spit
Moriah Rose Pereira era troppo complicato

Reinventare la plastica ricoperta di ferro.

La cosa più divertente riguardo all’uscita di questo brano è stata la reazione indignata di moltissimi over 40 pronti a difendere la presunta sacra versione originale a discapito della cover in questione. Segno che i tempi ormai sono cambiati: ci si arrabbia per qualsiasi sciocchezza, ma si resta ben incollati al divano quando invece sarebbe il caso di scendere in piazza per qualcosa di concreto.

Sia chiaro, il primo album delle Kittie non era male, ma di certo non è passato alla storia. In fondo era modaiolo, e le Nostre giocavano la carta vincente della band tutta al femminile molto piacevole agli occhi di un metallaro medio che saltava sul carrozzone del nu metal. Simpatiche, carine, a loro modo orecchiabili, con un’attitudine dura che era però parte integrante degli stilemi del genere.

Sono passati ventiquattro anni e la furbissima Poppy mette mano al pezzo più famoso del fu quartetto canadese. Lo prende, lo squadra, lo comprime, lo affoga in quintalate di elettronica pesante in salsa industrial, lo interpreta come andrebbe interpretato oggi, con voce ultrafiltrata e piglio incazzoso quanto basta. “Alternative” da Amazon dirà qualcuno. Forse sì. Anche se…

Le Kittie erano fighe, molto. Ma siamo onesti, pure loro erano “alternative” da hot topic, e ci si ricorda solo di Spit o Brackish alla fine. Quindi anche se Poppy fosse un fuoco di paglia, ben venga la reinterpretazione di quella hit isolata. In fondo ciò che conta a volte è solo intrattenere, e ai Gen Z poco importa dei ricordi di gioventù dei loro padri: loro nel ‘99 manco erano in previsione e prendono ciò che la contemporaneità offre. Anzi, per qualcuno potrebbe essere un modo per riscoprire ciò che fu, come successe con i Machine Head che rifacevano Message in a Bottle dei Police, per esempio.

Poppy: checché se ne dica, gran bel pezzo. La canzone, s’intende.

Poppy Kittie Moriah Rose Pereira 

Siamo su Substack! Iscriviti per ricevere la newsletter e sapere quando pubblichiamo nuovi contenuti!