New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Nanowar of Steel: Disco Metal
Quattro zombie in disco

Condurre il metallone in pista per incagliarlo in un ballo coattissimo.

Fino a quando erano un gruppetto da birreria, il pubblico metallaro sorrideva e annuiva. Dopo che hanno flashato mezzo mondo con un improbabile tormentone come Norwegian Raggaeton, i Nanowar of Steel sono diventati una specie di vergognoso scandalo, relegati per spregio dietro alle cover band di Ligabue e di Vasco Rossi. Eppure loro seguitano a far divertire il mondo con un altro inno di pessimo gusto.

Disco Metal non si regge su un’idea acuta e visionaria come il loro capolavoro Giorgio Mastrota (The Keeper of Inox Steel), ma su un tribalistico ritornello martello “de panza”, volgarissimo quanto un rutto celebrativo in coda a un “viva la fregna!” da pranzo matrimoniale.

Non c’è niente a cui il vostro cervello possa appellarsi e nulla che giustifichi l’inevitabile ghigno che il brano/clip vi scatenerà. Eppure il refrain vi trascinerà in pista, voi e le vostre moralistiche borchie, danzando un tributo al chiaro di luna e vergognandovi di voi stessi. I NoS invece non hanno remore di nulla: loro sono gloriosamente e internazionalmente i true (un)defenders of steel.

Nanowar Of Steel Nanowar of Steel 

↦ Leggi anche:
Traccia: Nanowar Of Steel: Norwegian Reggaeton

Siamo su Substack! Iscriviti per ricevere la newsletter e sapere quando pubblichiamo nuovi contenuti!