New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Hello Mary: Special Treat
Tre mele al giorno

Pronte a prendersi New York. Forse, a prendersi tutto.

Un buffet debordante e opulento in cui Helena Straight, Mikaela Oppenheimer e Stella Wave (ovvero le Hello Mary) danno sfogo a ogni loro vizio, sollazzandosi fra dolci e ricottine. Iniziano il brano con le loro voci angeliche, brutalizzandole via via con una linea di chitarra che si fa sempre più sporca e feroce, riuscendo così a creare un contrasto d’impatto, super orecchiabile e che praticamente non ti si scolla più dalla mente, proprio come le ricottine dal palato.

Visivamente inquietante e perfetto, il video diretto da Abbie Jones gioca sui toni purpurei della grande bouffe, servendo su un piatto d’argento quella che, a questo punto della loro carriera, potrebbe essere la grande occasione. Il brano è decisamente catchy, il piglio vocale si fa più insinuante rispetto alle loro cose più vecchie e la produzione lucida quanto necessario a far risaltare il tutto, anche in senso radiofonico.

C’è un gran tiro insomma, e l’essersi appoggiate a Bryce Goggin (già con Pavement, Urusei Yatsura e Lemonheads) non è sinonimo di successo matematico, ma quasi: diciamo che l’attenzione sarà quella giusta per un trio rock che promette di rinverdire i fasti più intriganti della verde, Grande Mela.

Hello Mary 

Siamo su Substack! Iscriviti per ricevere la newsletter e sapere quando pubblichiamo nuovi contenuti!