New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

dEUS: 1989
Quanto tempo è passato dall'ultima volta?

Per non dimenticare quanto è bello diventare grandi.

A un certo punto della vita ci si stupisce del fatto di non essere più (così) giovani. Lo scoglio più arduo da affrontare in questo processo è la distanza tra la percezione di sé, che spesso coincide proprio con il sentirsi ancora pienamente nel fiore degli anni e la considerazione che invece proviene dagli altri.

Il passo successivo è prenderne coscienza e accettare questa nuova condizione di persona adulta: è grazie alle esperienze accumulate e al tempo trascorso che si è diventati grandi e la forza di questa trasformazione sta proprio nell’essere passati per tutte le tappe intermedie.

Con oltre trent’anni di brillante carriera alle spalle, i dEUS sono probabilmente nella invidiabile condizione di non dover più dimostrare nulla. Ma se l’assenza prolungata dalle scene (undici anni dall’ultimo Following Sea sono un intervallo considerevole) può alimentare qualche perplessità, con 1989 la band belga ci ricorda appunto quanto sia (anche) bello crescere una volta per tutte. Avere cioè la capacità di prendere una strada diversa mantenendo la consapevolezza del proprio percorso, sapendo che ogni nuova fase non sarebbe stata possibile senza tutti i passi precedenti.

Il pop rock elegante e misurato di 1989 e la tonalità della voce bassissima di Tom Barman sono variazioni sorprendenti, eppure gli artefici di questa evoluzione sono gli stessi dEUS, di cui continuiamo a percepire le inconfondibili chitarre e le atmosfere dilatate.

La loro forza è tutta qui e sta a noi cercare di coglierne i frutti.

dEUS Tom Barman 

Siamo su Substack! Iscriviti per ricevere la newsletter e sapere quando pubblichiamo nuovi contenuti!