New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Boygenius: $20
Non dimenticarsi mai di sorridere

L’unione fa la forza.

Il dibattito sulla necessità di un intero album in un’epoca di ascolti spezzettati e senza supporto fisico riemerge ciclicamente da quando la digitalizzazione ha spazzato via la discografia di una volta. Come ogni cosa data per morta però, i dischi esistono e resistono, pur con tutte le trasformazioni del caso, e anzi continuano a essere fonte di attesa e aspettativa per gli ascoltatori attenti.

Del progetto Boygenius si parla dal 2018, quando dall’EP eponimo è uscita una manciata di canzoni che hanno fatto emergere uno stile che mescola rock e folk e una grande personalità: una caratteristica, quest’ultima, che di certo non manca ad artiste del calibro di Julien Baker, Phoebe Bridgers e Lucy Dacus. Come a dire che un’unione di questo tipo fa necessariamente la forza.

E allora sì: attesa e aspettativa, specie se il primo disco di inediti si intitola così didascalicamente The Record.

$20 in questo funge da ottima anteprima, mostrando un volto più elettrico e sfaccettato. Solare e lineare nella prima parte, potente ed evocativo nella seconda, con un crescendo emotivo intenso e coinvolgente. È qui che le tre anime della band emergono nelle loro caratteristiche personali per mescolarsi e sovrapporsi, trasformando le differenze in una liberatoria energia positiva. Bentornate, ragazze.

Boygenius Julien Baker Phoebe Bridgers Lucy Dacus 

↦ Leggi anche:
Traccia: Phoebe Bridgers: Day After Tomorrow
Traccia: Phoebe Bridgers: Kyoto (Copycat Killer version)

Siamo su Substack! Iscriviti per ricevere la newsletter e sapere quando pubblichiamo nuovi contenuti!