New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

...Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

UNI and The Urchins: COVID'S METAMORPHOSES
Una camicia di forza non si nega a nessuno

UNI and The Urchins
COVID'S METAMORPHOSES

Pronti a sedersi sul trono del new glam rock.

Gli UNI and The Urchins sembrano nascere con le idee chiare: una rivisitazione moderna del glam rock che si realizza non solo nella proposta musicale ma anche – obbligatoriamente – attraverso la volontà di una costruzione teatrale che necessita di un’immagine forte, colorata e decisa.

Un percorso che, rivisitando il mondo iconografico di Ziggy Stardust, viene aiutato dal physique du rôle dei componenti. La bassista Charlotte Kemp Muhl (ex componente dei GOASTT) che canta a sorpresa in questo brano è un’ex modella, compone colonne sonore e ha suonato il basso per Jack White in Boarding House Reach. Il frontman Jack James con il suo aspetto androgino interpreta a sua volta perfettamente un personaggio tipicamente bowiano. Chiude il cerchio il chitarrista David Strange, che non sarà sua maestà Mick Ronson, ma sa fare la sua parte.

La band si era già fatto notare con alcuni singoli, in particolare gli ottimi SUBHUMAN SUBURBIA, POPSTAR SUPERNOVA e SIMULATOR apparivano già come il tentativo di creare una specie di lore sulla quale sviluppare un loro mondo pieno di storie fantasiose.

Con COVID’S METAMORPHOSES il passo in avanti è notevole, la voce di Charlotte – autrice questa volta in solitaria del brano e anche del video che lo accompagna – valorizza un pezzo arrangiato in maniera perfetta nei suoi passaggi orchestrali da crazy musical, facendo uscire la band da facili paragoni e mostrando un volto nuovo decisamente più promettente.

In questo brano lei ha chiamato anche il suo ex compagno nei GOASTT, Sean Ono Lennon, che ha suonato chitarra e batteria. L’impressione è che la ragazza abbia preso in mano la band e voglia alzare il livello: si direbbe che ci stia riuscendo.

UNI and The Urchins Charlotte Kemp Muhl Sean Ono Lennon Jack James David Strange 

Vuoi continuare a leggere? È gratis ed è semplicissimo: iscriviti alle newsletter di Humans vs Robots!

Tutti i contenuti del sito sono disponibili gratuitamente, basta un indirizzo email. Vogliamo costruire una comunità di lettori appassionati di musica, e l’e-mail è un buon mezzo per tenerci in contatto. Non ti preoccupare: non ne abuseremo nè la cederemo a terzi.

Ricevi le newsletter di Humans vs Robots. Scrivi qui sotto la tua mail e clicca "Iscrivimi".

Nelle ultime 24 ore si sono iscritte 15 persone!