New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

...Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Stella Rose: Muddled Man
Bella de papà

Daddy’s not gonna pay for your crashed car.

William Shakespeare diceva: «se si trattasse ognuno a seconda del suo merito, chi potrebbe evitare la frusta?». Appunto.

Quindi, dato che stiamo parlando del debutto di Stella Rose – già figlia di un certo Dave Gahan, frontman di certi Depeche Mode –, in quanti sarebbero pronti a lanciare pietre ancor prima di ascoltare? Tanti, tantissimi. Ma farlo sarebbe un errore, perché la ragazza del ‘99 sa quello che fa e sa farlo bene.

Distaccandosi dalle facili radici familiari, la Nostra si fa aiutare dal produttore Yves Rothman per una Muddled Man che suona grezza e sguaiata. Un post-punk elettrico e tossico buttato tra i rifiuti di questi anni ‘20, paccottiglia di cui alla fine si nutre, ma rivomitandola sotto forma di diamante grezzo in una scena musicale sempre più uguale a se stessa.

Uno non se lo aspetta, e invece l’attitudine pregna di irriverenza dissacrante tipo Bone Orchard e Birthday Party continua a fermentare sotto il pattume, seppur con tutte le dovute differenze date da quattro decenni di distanza. Se le basi sono queste, il futuro da stadio di Stella è nero, ma i club sudiciamente glamour di mezzo mondo potrebbero esplodere sotto i suoi tacchi a spillo. Da tenere d’occhio.

Stella Rose Dave Gahan Depeche Mode 

↦ Leggi anche:
Humanist (feat. Dave Gahan): Shock Collar
Martin Gore: Mandrill
Depeche Mode: Ghosts Again
Depeche Mode: the best of the rest
Depeche Mode: Where's The Revolution?
Goldfrapp (feat. Dave Gahan): Ocean

Vuoi continuare a leggere? Iscriviti, è gratis!

Vogliamo costruire una comunità di lettori appassionati di musica, e l’email è un buon mezzo per tenerci in contatto. Non ti preoccupare: non ne abuseremo nè la cederemo a terzi.

Nelle ultime 24 ore si sono iscritte 6 persone!