Tracce 

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Storie 

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.
A Shoreline Dream: Alarms Stop Ringing
L'anti-fashion come stile di vita
↤ Tracce

Sempre in bilico sopra una corda tesa, fatta di delay.

A Shoreline Dream
Alarms Stop Ringing

Attivi dal 2005 e di stanza a Denver, nel Colorado, gli A Shoreline Dream continuano il loro percorso artistico quasi borderline, dove una sensibilità dalle chiare radici post-punk (che a volte sfociano involontariamente nel goth inglese più classico) va a braccetto – ma senza mai mescolarsi davvero – con un’istintività più vicina all’urgenza bradiposa dello shoegaze.

Questa serena convivenza, apparentemente priva di scontri diretti, va a creare un sound che è costantemente in sospeso, carico di tensione emotiva, riuscendo a disegnare paesaggi sì desolati ma sempre e comunque in perpetuo movimento.

Ne è un fulgido esempio questa Alarms Stop Ringing, dove lo stato di allerta mantenuto dalla sezione ritmica è placato e contenuto da layer di chitarre che – come a ondate – prima lo sommergono e poi lo fanno tornare in superficie, in un trick sonoro che è più sensoriale che meramente uditivo. La maestria con la quale i nostri riescono a giocare con questi elementi li rende davvero interessanti, ed è un peccato che le leggi del mercato li abbiano comunque relegati a uno status di culto, invece che farli emergere come meriterebbero.

Poco male: agli ascoltatori attenti resta la musica di cui innamorarsi, e qui ce n’è a pacchi.

A Shoreline Dream