Tracce 

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Storie 

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.
Touching Box: Red Lips
Sei un simpaticone
↤ Tracce

Scomparire e poi riapparire solo per un attimo, ma con tanta, tanta classe.

Touching Box
Red Lips

Esiste una tradizione – ormai quasi una consuetudine – che vede la formazione di una band elettronica essere spesso composta da due persone.

Ovviamente la storia è piena di casi eccellenti, a partire da quelli degli anni ‘80, spesso baciati dal successo, come gli Eurythmics, gli Yazoo o i Soft Cell (solo per citarne qualcuno da un elenco che sarebbe lunghissimo), per arrivare ai nostri giorni e ricordare quella che io reputo la migliore in circolazione – i Lump di Laura Marling e Mike Lindsay che ancora magari non avranno avuto un grande successo, ma hanno già piazzato dei lavori imperdibili.

La band berlinese dei Touching Box si iscrive con onore a questo club, forte dei contributi complementari di Josepha Conrad (cantante dei Susie Asado) e Robert Kretzschmar (batterista che ha all’attivo diverse collaborazioni, tra cui It’s A Musical, Albertine Sarges, Kat Frankie, Masha Qrella).

Red Lips, un elettropop minimalista con un andamento costante e un basso sintetico accattivante, si gioca tutto prestando il fianco a una melodia che riesce a funzionare bene nel suo portarci verso sensazioni, tutto sommato, malinconiche.

Nelle grandi città si finisce con lo scomparire, si entra a far parte di un organismo che ti ingloba, ma allo stesso tempo ti può spingere verso una non desiderata invisibilità sociale, un mondo dove la relazione e l’incontro mutano velocemente. La Conrad, con ironia, individua nel rosso che colora le labbra il segreto per tornare a essere visibili, anche se solo per un istante, come fantasmi che all’improvviso si materializzano per poi scomparire di nuovo.

↦ Leggi anche:
Laura Marling: Soothing

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

 

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist:

Venus  Editor's pick  Pop  June 2022  
E se ti abbonassi?
Pensiamo che un altro giornalismo musicale, non basato esclusivamente su news copia-e-incolla e comunicati stampa travestiti da articoli, sia possibile. Noi, almeno, ci proviamo. Per questo in molti hanno scelto di sostenerci: perchè non lo fai anche tu?

Sei già abbonato? Accedi!

.