Tracce 

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Storie 

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.
Beth Orton: Weather Alive
Prima della passeggiata mattutina
↤ Tracce

Gioie quotidiane, nemmeno così piccole.

Beth Orton
Weather Alive

Nell’ultimo biennio di ore buie ne abbiamo passate infinite, e all’orizzonte pare non esserci una gran luce che possa spazzarle via. Però la speranza resta una delle ciambelle di salvataggio cui attaccarsi saldamente nel brutto mezzo di una tempesta, quando stai cercando di reagire nel modo più sicuro che conosci. Da cantautrici, ci si siede al pianoforte e, al riparo della penombra, si scrive allo scopo di riempire un tempo creduto vuoto. Eppure parole e musica erano lì a riempirlo, aspettando di essere raccolte e intrecciate.

Per questo, quando credevi di scandagliare in profondità soltanto per te, ti sei resa conto che stavi sbagliando. Ma Brian Eno insegna che l’errore va onorato come un’intenzione nascosta e così è stato per Beth Orton, che in autunno tornerà dopo una pausa di sei anni con un album dal titolo splendido, Weather Alive. Nella title track, l’artista inglese si annuncia coraggiosamente e in punta di piedi, porgendo un folk ambientale che ripensa l’introspezione di Nick Drake e la visionarietà di John Martyn alla luce del minimalismo appartenuto a Mark Hollis.

↦ Leggi anche:
Beth Orton & The Chemical Brothers: I Never Asked to Be your Mountain

Ne deriva un esteso saggio di modernità classica, nel quale la melodia gira in tondo e, invece di stancare e sembrare irrisolta, avvolge l’ascoltatore dentro un tepore da piccole – ma, in fondo, grandi – gioie quotidiane. Come quando rientri in casa dopo una passeggiata mattutina sulla spiaggia, vorresti che l’aerea pacatezza di Weather Alive non finisse mai. In tempi come questi, un balsamo per l’anima.

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

 

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist:

Venus  Pop  Folk  June 2022  
Un grazie a chi ci sostiene!
Humans vs Robots parla di musica dal 2016, e cerca di farlo bene. E lo possiamo fare grazie a chi ci sostiene abbonandosi, e garantendo che articoli come questo possano essere letti da tutti.

Sei già abbonato? Accedi!

.