Tracce 

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Storie 

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.
Twin Temple: Let's Have a Satanic Orgy
Cara, che ne dici di un drink?
↤ Tracce

I paggetti di Satana.

Twin Temple
Let's Have a Satanic Orgy

Anni di rincoglionimento mediatico, cancel culture, fair play, volemose bene e all inclusive a tutti i costi hanno trasformato la società occidentale da apparentemente bacchettona (ma era una maschera) ad apparentemente libertina (ma pure questo è un travestimento).

Per dire, col cavolo che oggi sarebbe permesso mandare in seconda serata i film di Tinto Brass, e tantomeno vendere alla luce del sole fumetti tipo Vampirella o Sukia. Facevano parte di quelle cose “proibite” che però stuzzicavano la fantasia delle persone, in maniera tutto sommato più innocente di quanto sembri. I nostri nonni non si ponevano mica il problema del gender: c’erano maschi, femmine, “signorini” e “maschiacci”. Quel dico-non-dico che faceva vivere in maniera più leggera di oggi. Lo stesso vale per questioni pseudoreligiose: dall’invenzione del cinema muto in poi è stato, per diversi decenni, un susseguirsi di satanassi sempre più improbabili, scuse buone per mostrare qualche zinna e un paio di autoreggenti qua e là. Altro che serie TV splatter ultraviolente ben oltre il porno e psicologicamente disturbanti ma con la (finta) morale di fondo.

Insomma, si stava meglio quando si stava peggio.

Ecco, proprio da quel passato malizioso ma tutto sommato innocente sembrano essere spuntati fuori i Twin Temple, duo voce e chitarra made in USA che ripropongono in maniera divertentissima quel filone doo-wop off limits dedito al culto fumettistico di Lucifero e Luana Borgia. Già il titolo di questo nuovo singolo la dice lunga sul lato assolutamente fun e ironico che permea la musica dei Nostri, qualcosa che rimanda un po’ all’attitudine scanzonata e leggera di Zombina and the Skeletones (chi non ricorda la celeberrima hit Nobody Likes You When You’re Dead?), pur usando uno stile musicale diverso.

Divertenti e dissacranti, i Twin Temple sono pronti a regalare a chi li ascolta una sferzata di buonumore in tinta noire, sincero e senza menate come un tempo.

Max Zarucchi
Max Zarucchi

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

 

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist:

Venus  Editor's pick  Altra musica  April 2022  
Un grazie a chi ci sostiene!
Humans vs Robots parla di musica dal 2016, e cerca di farlo bene. E lo possiamo fare grazie a chi ci sostiene abbonandosi, e garantendo che articoli come questo possano essere letti da tutti.
.