Tracce 

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Storie 

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.
Buzzcocks: Senses out of Control
Altro che guardare i cantieri
↤ Tracce

Punk ‘77 is old, but not dead.

Buzzcocks
Senses out of Control

Infinitamente più influenti rispetto a quanto vengano ricordati, i Buzzcocks hanno letteralmente segnato il solco per buona parte della scena brit degli ultimi 45 anni. Singoli immortali come il seminale Orgasm Addict, What Do I Get o la celeberrima Ever Fallen In Love (With Someone You Shouldn’t’ve?) sono alcune delle punte di diamante della loro discografia, che, prendendo come spunto il punk, ne hanno ridisegnato da subito i contorni creando un vaso di Pandora da cui moltissimi hanno attinto.

Tra scioglimenti e reunion varie, l’ultimo album era uscito ormai otto anni fa, ma la morte di Pete Shelley nel 2018 con conseguente tributo l’anno successivo sembrava aver messo tristemente la parola fine sulla band.

Invece i membri superstiti non hanno appeso gli strumenti al chiodo, e per fortuna. Steve Diggle, Chris Remington e Danny Farrant escono oggi con un EP, il cui singolo, Senses out of Control, è quanto di più Buzzcocks si possa sentire oggi. Brillante, sfrontato, cantilenante, sfacciatamente pop: basta un ascolto per far sì che il ritornello si inchiodi nella testa. E se per i più snob certi gruppi, passati una certa, dovrebbero andare in pensione, poco male: ognuno ha le cartuccere lunghe quanto si merita, e finché ci sono colpi da sparare che possono fare centro non c’è motivo di darsi alla bocciofila.

Un singolo frizzante e azzeccato che è anche una buona scusa per andare a ripassare (o a riscoprire) perlomeno i primi tre album di una delle band fondamentali non solo di Manchester ma della musica tutta.

↦ Leggi anche:
Buzzcocks: Gotta Get Better
Jeff Ament & John Wicks: Sitting 'round at Home

Max Zarucchi
Max Zarucchi

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

 

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist:

Punk  April 2022  
E se ti abbonassi?
Pensiamo che un altro giornalismo musicale, non basato esclusivamente su news copia-e-incolla e comunicati stampa travestiti da articoli, sia possibile. Noi, almeno, ci proviamo. Per questo in molti hanno scelto di sostenerci: perchè non lo fai anche tu?
.