New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Crowbar: Bleeding from Every Hole
Gente che rimane uno scoglio a cui aggrapparsi

Crowbar
Bleeding from Every Hole

Il sale della vita va sulle nostre ferite.

Dodici album come i dodici apostoli dell’ultima cena. Dodici album come le dodici menti e i dodici cuori che accompagnarono, invidiarono, bramarono e tradirono Gesù. Se c’è un gruppo che non cambia mai questo è la creatura di Kirk Windstein, e non cambia perché la verità è sempre quella, non un’altra. I Crowbar hanno sempre espresso la pesantissima versione del barbuto dai polpacci di marmo, un uomo che apparentemente sembra burbero e scostante e invece è un panetto di burro su cui la vita, grissino malefico e impietoso, continua a tracciare violente accuse e spietate condanne.

Bleeding from Every Hole è la versione meno nota dei Crowbar, quella veloce. In ogni disco c’è almeno un paio di brani in cui la band corre e ulula di sangue e disperazione. E questo pezzo ci sorprende per l’intensità, come non capitava da tempo in casa Windstein. Gli ultimi lavori sono stati un calvario verso la redenzione, in cui Kirk, dopo aver deciso di smettere con l’alcol e la vita dissoluta, ha cercato di cavalcare ancora la sua bestia sonora e domarla verso territori meno impervi e perigliosi.

Finita la disintossicazione, i Crowbar possono riprendere il discorso raccontando i giorni neri di Cristo e immergendoci nelle più basse e nere profondità di Dio padre. Sanguinare da ogni buco, urlare da ogni bocca, lacrimare da ogni poro, fuggire da ogni pertugio possibile arrampicandosi su ogni nota di questo brano cruento e dritto in cu… ci siamo capiti, insomma.

Crowbar Kirk Windstein 

Vuoi continuare a leggere? Iscriviti, è gratis!

Vogliamo costruire una comunità di lettori appassionati di musica, e l’email è un buon mezzo per tenerci in contatto. Non ti preoccupare: non ne abuseremo nè la cederemo a terzi.

Nelle ultime 24 ore si sono iscritte 2 persone!