Tracce 

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Storie 

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.
Johnny Marr: Night and Day
Ma n'amatriciana no?
↤ Tracce

Quando la sottrazione è il vero valore aggiunto.

Johnny Marr
Night and Day

La carbonara è sicuramente uno dei piatti più famosi e gustosi della cucina italiana. Già solo pronunciare il suo nome attiva le papille gustative dei buongustai di mezzo mondo, e a ragione: con pochi semplici ingredienti (cacio, pepe, guanciale, uovo) la pasta diventa un’esplosione di gusto difficilmente superabile, e chi l’ha assaggiata anche solo una volta non la dimentica più.

Gli Smiths sono stati la carbonara dell’indie inglese anni ‘80: all’apparenza semplici, riuscivano con la loro alchimia a spiccare nel mucchio creando brani e album unici che hanno fatto breccia in tutti coloro che cercavano quel sapore deciso e diretto. Ma gli Smiths non ci sono più. Eppure…

Eppure Johnny Marr continua a pubblicare dischi, e non stupisce quanto il marchio “Smiths” sia ben visibile: d’altra parte la bellezza musicale di capolavori come Bigmouth Strikes Again superava anche la pur splendida interpretazione di Moz. Questo per dire che se manca un ingrediente alla carbonara (nello specifico l’uovo-Morissey) otteniamo la gricia, altro piatto sopraffino da leccarsi i baffi. Ecco allora che Night and Day è il pezzo che ogni fan di Marr (e per esteso degli Smiths) vuole sentire: arioso come pochi, nasconde nelle pieghe della sua apparente semplicità un genio compositivo innato e arrangiamenti raffinati, su più livelli, che si intrecciano a una linea melodica vocale a tratti incerta, ma proprio per questo impeccabile – a dimostrazione di quanto la vena artistica di uno dei chitarristi migliori della sua generazione sia tutt’altro che prossima a esaurirsi.

Una conferma che è conforto, con buona pace dell’uovo sbattuto rimasto da solo.

↦ Leggi anche:
The Avalanches (feat. MGMT and Johnny Marr): The Divine Chord
Morrissey: Spent The Day In Bed
Johnny Marr : The Tracers
Morrissey: Love Is on Its Way Out
Quando i Suede centrarono il loro primo Glam Slam
Matt Johnson (e i The The) contro il mondo

Max Zarucchi
Max Zarucchi

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

 

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist:

Editor's pick  Rock  January 2022  
E se ti abbonassi?
Pensiamo che un altro giornalismo musicale, non basato esclusivamente su news copia-e-incolla e comunicati stampa travestiti da articoli, sia possibile. Noi, almeno, ci proviamo. Per questo in molti hanno scelto di sostenerci: perchè non lo fai anche tu?
.