New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

...Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

The Cutthroat Brothers (feat. Mike Watt): Bad Candy Girl
Putroppo Mike Watt non ha retto all'intervento

The Cutthroat Brothers (feat. Mike Watt)
Bad Candy Girl

Sporchi, viziosi e pericolosi: rock’n’roll come dovrebbe essere, insomma.

Ci sono degli ingredienti che da soli riescono a esaltare qualsiasi piatto senza snaturarlo o prendere il sopravvento.
Per esempio, la paprika: sorella illegittima del peperoncino, a differenza del fratello non copre i sapori delle portate con la sua piccantezza, ma ne esalta – se usata con sapienza – le caratteristiche intrinseche.

Analogamente, la figura del produttore è quella che può far venire fuori il meglio da una band in studio oppure farla somigliare, magari egregiamente, a tutte le altre per le quali ha mosso i cursori (tipo Desmond Child, per capirci).

Bene, su questo nuovo album dei The Cutthroat Brothers il banco regia è occupato da Jack Endino. Non ci sarebbe altro da aggiungere se non che stavolta Jason Cutthroat e Donny Paycheck sono affiancati da un certo Mike Watt (Minutemen, Stooges), uno che mica gliela si deve insegnare, insomma.

Il risultato, manco a dirlo, è deflagrante. Basta ascoltare il singolo, Bad Candy Girl, per capire quanto i nostri siano immersi fino ai capelli in una vasca modello Trainspotting zeppa di Cramps, Gun Club e (ma guarda un po’ il caso) Stooges: due minuti e mezzo sporchi e viziosi, tra sguardi etilici buttati a giarrettiere smagliate in un club troppo poco affollato, dove, dietro il bancone che puzza di bourbon stantio, campeggia un poster scarabocchiato a mano con scritto “A morte gli hipster!”.

Roba che un cucciolo ribelle made in talent correrebbe subito a farsi il segno della croce.

Probabilmente il miglior pezzo rock’n’roll di questo fine 2021.

The Cutthroat Brothers feat. Mike Watt The Cutthroat Brothers Mike Watt Cramps Stooges 

Vuoi continuare a leggere? Iscriviti, è gratis!

Vogliamo costruire una comunità di lettori appassionati di musica, e l’email è un buon mezzo per tenerci in contatto. Non ti preoccupare: non ne abuseremo nè la cederemo a terzi.

Nelle ultime 24 ore si sono iscritte 9 persone!