Tracce

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Band of Horses: Crutch
Trova le facce nuove
↤ Tracce

Anche se il cavallo è irrimediabilmente zoppo, può dimostrarsi ancora capace di grandi cose.

Band of Horses
Crutch

Ok, è noto che i Band of Horses sono sempre stati più o meno un gioco quasi privato di Ben Bridwell, il barbuto e simpatico cantante della formazione. Ma circa quattro anni fa pareva che come gruppo fossero arrivati sul serio al capolinea.

In due-giorni-due, il polistrumentista Tyler Ramsey e il bassista Bill Reynolds avevano infatti annunciato sui social la loro intenzione di abbandonare. Tradotto 2/5 (e che due quinti!) della band se n’erano andati, lasciando non poche ombre sul futuro.

Bridwell, come già gli era successo a cavallo (scusate il gioco di parole) tra il primo e il secondo album, non si è comunque perso particolarmente d’animo e come prima cosa ha pensato bene di rivedere i suoi partner musicali, dando il benvenuto ai più recenti acquisti, Matt Gentling (volto già noto da quelle parti, anche se solo per un anno, nel lontano 2007) e Ian MacDougall, a cui invece è toccato il compito più difficile: quello di sostituire Ramsey, fin dagli inizi vero e proprio braccio destro di Ben.

A giudicare dal primo singolo tratto dal nuovo album, Things Are Great, in uscita il 21 gennaio 2022, pare che la scommessa sia stata vinta (ancora una volta). Crutch è una canzone che non avrebbe sfigurato per niente nei loro lavori più celebri e riusciti, tipo Everything All the Time e Infinite Arms. Scanzonata, diretta, con quei tipici ed emotivi saliscendi musicali che sono riusciti a farci innamorare dei Band of Horses a suo tempo.

Basta poco ed ecco che, come d’incanto, la magia si ripete.

Luca Villa
Luca Villa

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

 

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist:


E se ti abbonassi?
Pensiamo che un altro giornalismo musicale, non basato esclusivamente su news copia-e-incolla e comunicati stampa travestiti da articoli, sia possibile. Noi, almeno, ci proviamo. Per questo in molti hanno scelto di sostenerci: perchè non lo fai anche tu?

Sei già abbonato? Accedi!


.