Tracce

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Lunghi

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c'è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Questa è la sezione longform di HVSR.

Extended Play

C'è spazio per un altro giornalismo musicale, che non si alimenti solo di comunicati stampa camuffati da news, di interviste copia-e-incolla e di altri argomenti di nessuna rilevanza? Ci proviamo.

Sharon Van Etten: Femme Fatale
Attenzione allo sguardo della femmina fatale!
↤ Tracce

A piedi nudi sulla luna.

Sharon Van Etten
Femme Fatale

La Femme Fatale di Sharon Van Etten si snoda su un tappeto sonoro un po’ scandalous alla Prince. Se il timbro di Nico entrava solenne e sinistro nella quiete apparente di una base semplice e pulita, creando un contrasto di luci e ombre e dettando a tutti gli effetti il tono sardonico del brano, la voce della Van Etten invece fluttua, trascinata dallo scorrere ritmico di un fondo più imponente – piano ossessivo, synth, archi e batteria – intrecciandosi con i cori di Angel Olsen sempre sul filo della dissonanza. L’incedere più lento rispetto all’originale rende questa rivisitazione di uno dei brani culto dei Velvet Underground meno affermativa e seduttiva, ma senza dubbio più ipnotica e lunare.

Si tratta di una cover che rientra nel progetto di Verve Records I’ll Be Your Mirror: A Tribute to the Velvet Underground & Nico, concepito originariamente nel 2017 con la supervisione e la produzione esecutiva del defunto Hal Willner – amico intimo di Lou Reed – stroncato dal COVID lo scorso anno. Nel tributo al disco banana spiccano tra le altre la cover di Sunday Morning (Michael Stipe), l’impavida All Tomorrow’s Parties (St. Vincent & Thomas Bartlett) e la più conforme Venus in Furs (Andrew Bird & Lucius)

«I Velvet Underground sono una parte fondamentale della storia della Verve. Il loro approccio coraggioso e la loro integrità musicale continuano a ispirare tutti noi dell’etichetta», ha dichiarato Jamie Krents, presidente della Verve Records, «Siamo stati così fortunati a collaborare con Hal Willner per rendere omaggio all’iconico primo album della band. È un onore assoluto avere ognuno di questi artisti su una registrazione Verve e speriamo che questo album trovi un posto gradito nelle collezioni di dischi dei fan dei Velvet Underground vecchi e nuovi».

Certo è che la Femme Fatale malinconica di Sharon Van Etten, anche grazie a quel ronzio che scioglie le pareti, trasporta altrove, creando istantaneamente dipendenza.

↦ Leggi anche:
Sharon Van Etten & Angel Olsen: Like I Used to
Angel Olsen: Shut Up Kiss Me
Jeff Ament: Safe In The Car
Sharon Van Etten: Comeback Kid
Angel Olsen: Lark
Deep Sea Diver (feat. Sharon Van Etten): Impossible Weight
Courtney Barnett (feat. Vagabon): Don't Do It
Matt Berninger: I’m Waiting for the Man
Angel Olsen: Intern

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist:

E se ti abbonassi?
Pensiamo che un altro giornalismo musicale, non basato esclusivamente su news copia-e-incolla e comunicati stampa travestiti da articoli, sia possibile. Noi, almeno, ci proviamo. Per questo in molti hanno scelto di sostenerci: perchè non lo fai anche tu? Basta davvero poco!
.
Home
Ogni giorno una traccia che vale davvero la pena sentire
Success
La sezione longform di HvsR
Un altro sguardo sulla musica, con un aggancio all'attualità.