New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Perc.Eption: Storming the Temple
A montare il palco c'è voluto un attimo

Le vie del metallo sono infinite e portano in luoghi inimmaginabili.

Il metal, nella sua accezione più ampia, può piacere o meno, ma ha dalla sua una caratteristica che lo differenzia dagli altri generi musicali. Soprattutto se ascoltato in giovane età, va a formare un appassionato di musica che, oltre al mero ascolto dei dischi, vuole emulare i suoi idoli imparando a suonare i propri brani preferiti. Questo meccanismo è valido per tutta la musica ovviamente, ma è altresì innegabile che la percentuale di persone che si approccia a uno strumento sia perlopiù nata metallara.

Andrea Bordignon era un adolescente così. Per questo ha cominciato a suonare, e sempre per questo il suo amore nel confronto della musica tutta e del suo strumento hanno pian piano sostituito quello per Slipknot o Slayer. Un percorso del genere, che è simile a quello di molti altri come lui, lo ha portato oggi a collaborazioni come queste.

Il progetto Perc.Eption – assieme allo stellare Roberto Fontanella – è un giubileo per chiunque sia affascinato dall’approccio percussionistico, dove colpi di bacchette vanno a sostituire corde e voci senza far perdere un grammo di colore e profondità alla musica.

Storming the Temple è un piccolo viaggio tra reminiscenze world, approcci free e radici tribali, una danza lisergica con una visione alterata del pentagramma in cui il ritmo la fa da padrone e l’orecchio è completamente rapito dagli scambi complici e istintivi tra la marimba di Fontanella e il charleston di Bordignon. Musica “diversa”, che invece di elevarsi o venire sotterrata da altri generi, semplicemente si crea il suo spazio esterno dove può muoversi in qualsiasi direzione rendendo l’ascolto un’esperienza tutto meno che superficiale e disattenta.

Perc.Eption Andrea Bordignon Roberto Fontanella Perc.Eption 

Siamo su Substack! Iscriviti per ricevere la newsletter e sapere quando pubblichiamo nuovi contenuti!