Tracce

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Lunghi

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c'è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Questa è la sezione longform di HVSR.

Extended Play

C'è spazio per un altro giornalismo musicale, che non si alimenti solo di comunicati stampa camuffati da news, di interviste copia-e-incolla e di altri argomenti di nessuna rilevanza? Ci proviamo.

Perc.Eption: Storming the Temple
A montare il palco c'è voluto un attimo
↤ Tracce

Le vie del metallo sono infinite e portano in luoghi inimmaginabili.

Perc.Eption
Storming the Temple

Il metal, nella sua accezione più ampia, può piacere o meno, ma ha dalla sua una caratteristica che lo differenzia dagli altri generi musicali. Soprattutto se ascoltato in giovane età, va a formare un appassionato di musica che, oltre al mero ascolto dei dischi, vuole emulare i suoi idoli imparando a suonare i propri brani preferiti. Questo meccanismo è valido per tutta la musica ovviamente, ma è altresì innegabile che la percentuale di persone che si approccia a uno strumento sia perlopiù nata metallara.

Andrea Bordignon era un adolescente così. Per questo ha cominciato a suonare, e sempre per questo il suo amore nel confronto della musica tutta e del suo strumento hanno pian piano sostituito quello per Slipknot o Slayer. Un percorso del genere, che è simile a quello di molti altri come lui, lo ha portato oggi a collaborazioni come queste.

Il progetto Perc.Eption – assieme allo stellare Roberto Fontanella – è un giubileo per chiunque sia affascinato dall’approccio percussionistico, dove colpi di bacchette vanno a sostituire corde e voci senza far perdere un grammo di colore e profondità alla musica.

Storming the Temple è un piccolo viaggio tra reminiscenze world, approcci free e radici tribali, una danza lisergica con una visione alterata del pentagramma in cui il ritmo la fa da padrone e l’orecchio è completamente rapito dagli scambi complici e istintivi tra la marimba di Fontanella e il charleston di Bordignon. Musica “diversa”, che invece di elevarsi o venire sotterrata da altri generi, semplicemente si crea il suo spazio esterno dove può muoversi in qualsiasi direzione rendendo l’ascolto un’esperienza tutto meno che superficiale e disattenta.

Max Zarucchi
Max Zarucchi

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist:

Scrivere di musica non è facile.
Noi cerchiamo di farla mettendoci passione, ma anche competenza, cura, professionalità. Tutte cose che costano impegno… e soldi. Se apprezzi il nostro lavoro quotidiano perchè non ci sostieni diventando un abbonato? Basta davvero poco!
.
Home
Ogni giorno una traccia che vale davvero la pena sentire
Success
La sezione longform di HvsR
Un altro sguardo sulla musica, con un aggancio all'attualità.