Tracce

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Lunghi

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c'è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Questa è la sezione longform di HVSR.

Extended Play

C'è spazio per un altro giornalismo musicale, che non si alimenti solo di comunicati stampa camuffati da news, di interviste copia-e-incolla e di altri argomenti di nessuna rilevanza? Ci proviamo.

Ministry: Search and Destroy
L'aereo è il mezzo più sicuro per viaggiare
↤ Tracce

Cercare (ritrovandosi) per distruggere definitivamente. O almeno per farla franca.

Ministry
Search and Destroy

Attenzione, qui siamo di fronte a una delle cover più riuscite degli ultimi tempi. E Al Jourgensen ce lo spiega in pochi passaggi fondamentali.

Primo. Il metal industriale e tutti i suoi tropi (la critica alla guerra, l’appeal, la camera dei videoclip che gira su musicisti che in mezzo alla wasteland di turno suonano delle chitarre come se fossero davanti a milioni di fan ecc.) funzionano ancora bene. Era tempo di dimostrarlo con fermezza. Nonostante la strizzatina d’occhio al facile ascolto.

Secondo. Search and Destroy è un pezzo che ogni amante del punk’n’roll conosce, ma che non è mai diventato super abusato. Gli Stooges e Iggy sono icone immortali e il recupero da parte di uno dei main act dell’industrial è una bella furbata. Una miscela perfetta che non ci si aspettava ma che, a sentire il risultato, sembrava quasi ovvia. Ah, non dimentichiamo un tal Billy Morrison (Billy Idol, The Cult e altra bella gente) alle chitarre.

Terzo. Beh, è la somma delle precedenti due. La configurazione finale giova a praticamente tutto. Il groove e il chorus potrebbero andare avanti all’infinito e Jourgensen con i suoi piercing ribadisce il concetto abbastanza bene da poter affiliare perfettamente due mostri sacri dei rispettivi generi, unendo il popolo rockettaro da pista da ballo.

Moral Hyegene uscirà a ottobre e la speranza è quella di rivivere i fasti di una formazione che sembra svernata ma – pur non artisticamente sperimentale, rumorosa o particolarmente sferragliante – potrebbe ancora destare parecchio interesse radiofonico.

↦ Leggi anche:
Ministry: Antifa
Ministry: Every Day Is Halloween (acoustic)
Iggy Pop: Gold
Iggy Pop: Asshole Blues
Iggy Pop: Free
Iggy Pop: James Bond
Cage the Elephant (feat. Iggy Pop): Broken Boy

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist:

Scrivere di musica non è facile.
Noi cerchiamo di farla mettendoci passione, ma anche competenza, cura, professionalità. Tutte cose che costano impegno… e soldi. Se apprezzi il nostro lavoro quotidiano perchè non ci sostieni diventando un abbonato? Basta davvero poco!
.
Home
Ogni giorno una traccia che vale davvero la pena sentire
Success
La sezione longform di HvsR
Un altro sguardo sulla musica, con un aggancio all'attualità.